DirettaPartite.com

Jump to content.

CALCIOMERCATO/ Fiorentina, clamorosa ipotesi Cassano come dopo Mutu

Spunta una nuova suggestiva ipotesi in casa Fiorentina: Antonio Cassano. Il fantasista di Bari vecchia, attualmente alla Sampdoria, sarebbe stato individuato come il colpo del post-Mutu. L’attaccante rumeno sembra infatti destinato a fare le valigie a fine stagione, destinazione Roma o altrove, e a Firenze si starebbero quindi guardando in giro, consci anche di aver individuato in Jovetic un talento dal futuro più che roseo. Cassano affiancherebbe quindi Giardino e il nazionale montenegrino in un attacco giovane quanto spettacolare. Da quanto riporta La Repubblica, la Fiorentina avrebbe già provato l’assalto a Cassano ai tempi del Real Madrid, ma poi mister Prandelli bloccò l’operazione; i due si erano infatti già incontrati a Roma e non in modo idilliaco. Ora, però, con un Cassano che ha smesso di fare “Cassanate”, anche il mister Viola potrebbe essere stato convinto della bontà dell’operazione.

CALCIOMERCATO – Inter, trovato l’accordo per Cassano?

Potrebbe essere sorprendentemente Cassano il primo acquisto nerazzurro in vista della prossima stagione. Nonostante le voci spingano per Milito, Thiago Motta ed Obi Mikel, il talento di Bari sarebbe ad un passo dal trasferirsi alla Pinetina. Lo assicura Sky Sport 24, secondo cui squadra e giocatore avrebbero raggiunto l’intesa. L’accordo sarebbe stato trovato la scorsa settimana sulla base di 15 milioni di euro più delle contropartite tecniche. Anche l’entourage del giocatore, capitanato dall’avvocato Bozzo, agente di Cassano, avrebbe confermato la buona riuscita dell’operazione.

Tra i giocatori che dovrebbero trasferirsi in Liguria figura il trequartista Jimenez. L’ex Lazio e Fiorentina è stato utilizzato pochissimo dal tecnico Mourinho e accetterebbe di buon grado la destinazione blucerchiata. Si attendono conferme o smentite.

Lippi e Cassano: Io non lo convoco

GUARDA IL VIDEO DELLA CONFERENZA STAMPA DI MARCELLO LIPPI

IL LIPPI FURIOSO – “Sono arrabbiato per certi articoli che ho letto oggi che farebbero pensare ad un clima ostile che troveremmo a Bari (città natale dell’attaccante della Sampdoria) in occasione della sfida con l’Irlanda di martedì prossimo. Io le esclusioni dalle convocazioni non le devo giustificare. Chi in passato si è piegato alle pressioni della stampa se non sbaglio non è andato oltre gli ottavi di finale (il riferimento sembra a Donadoni, che all’inizio non aveva convocato Cassano, ma lo aveva fatto in seguito per gli Europei, ndr)”.

Sciannimanico, «Cassano merita la Nazionale, ora è pronto per Inter o Juventus»

Lello Sciannimanico attualmente allena il Noicattaro in Seconda Divisione. Per anni è stato alla guida della primavera del Bari, dove ha cresciuto Antonio Cassano. Chi meglio di lui poteva tracciare, un ritratto del talento della Sampdoria, attualmente al centro delle polemiche non per le “cassanate”, che ormai appartengono al passato, ma per la mancata convocazione in Nazionale? In esclusiva per il sussidiario.net Sciannimanico racconta il Cassano di una volta, un ragazzo vivace ma mai sopra le righe, che ora ha sfondato con la maglia blucerchiata e che tecnicamente starebbe benissimo nell’Inter.


Com’era da giovane Cassano? Aveva già problemi caratteriali, si capiva che era un talento?

Cassano fin da subito si è distinto fra i ragazzini della provincia di Bari. Da piccolo aveva numeri unici ed è sempre stato un grandissimo talento. Era inoltre molto vitale, spesso irrequieto, ma simpatico e mai sopra le righe. Ricordo che una domenica, fece una tripletta, e poi una doppietta nella partita successiva, a quel punto decisi di metterlo fuori rosa: in quelle due settimane si era infatti “gasato” in maniera particolare e non farlo giocare lo avrebbe aiutato molto. Lui allora venne negli spogliatoi e si mise a piangere. In un’altra occasione, invece, lo esclusi dalla finale del campionato perché in settimana si era comportato male con i compagni. Comunque sono stati solamente dei piccoli episodi.


Perché Lippi non l’ha convocato, è solo per una questione tecnica?

Sono rimasto molto sorpreso dalla sua mancata convocazione, così come tutta Bari che lo ama in maniera particolare. Cassano quest’anno si sarebbe meritato la chiamata, anche perché è migliorato tantissimo anche dal punto di vista umano. Le decisioni di Marcello Lippi, però, non si discutono e penso che la sua sia solamente una scelta tecnica.

Come l’avrà presa Cassano?

Penso che ci sia rimasto molto male. La convocazione sarebbe stata una grandissima soddisfazione per lui.


Ora caratterialmente sembra essere cambiato, è pronto per una grande squadra?

Lo vedo molto maturo e in questa stagione lo sta ampiamente dimostrando. Le famose “cassanate” sono ormai acqua passata. Naturalmente questo mi fa molto piacere.

In passato, quando Cassano erano ancora al Bari, si era parlato di un suo passaggio alla Juventus, cosa successe poi?

Si trattava di un’operazione molto onerosa e quando ci sono in ballo così tanti soldi… Non dimentichiamoci inoltre che Cassano è stato anche l’ultimo giocatore italiano a “fare mercato”…


Lei ha allenato molti giovani che poi si sono affermati in Serie A(Ventola, Legrottaglie, Carrozzieri…), si capiva già all’epoca che sarebbero diventati qualcuno?

Ho allenato molti ragazzi che poi sono diventati famosi e alcuni di essi, come Ventola, hanno fatto subito il salto di qualità. Cassano era sicuramente uno di questi, anche se andava un po’ più guidato rispetto agli altri, bisognava tenerlo con le briglie. 


C’era qualche talento che invece ha reso meno di quanto ci si aspettasse?

Ce ne sono stati tanti e mi viene in mente Luigi Anaclerio, attaccante attualmente in forza al Verona. Sicuramente poteva fare molto di più.

Cassano meglio alla Juventus o all’Inter?

A livello tecnico lo vedo più nell’Inter mentre a livello “di società” penso che alla Juventus si potrebbe trovare meglio.

CALCIOMERCATO – Juventus, c’è l’accordo con Cassano ma a quando l’addio alla Samp?

Cassano alla Juve: subito a fine stagione o meglio nel 2010? E’ l’interrogativo che Beppe Bozzo, procuratore di Fantantonio, sta valutando con il suo assistito. Perché sembra, secondo quando rivela Tuttosport, che nei giorni scorsi ci sia stato un incontro con Riccardo Garrone, che avrebbe chiesto di posticipare al 2010 l’addio alla Sampdoria. Nella testa di Garrone infatti c’è la voglia di costruire una stagione ad alti livelli, incentrata sul duo Cassano-Pazzini. La Juventus monit ora sempre l’affare e sembra aver tolto dalle possibili contropartite per i blucerchiati Sebastian Giovinco.

La dirigenza bianconera, dopo la netta presa di posizione dei tifosi bianconeri, che hanno chiesto a gran voce di togliere dal mercato la Formica Atomica, sembra abbia messo sul piatto il cartellino del centrocampista Almiron, che la Fiorentina non vuole riscattare. Insomma, l’accordo informale è stato raggiunto da quasi un mese. Ora si devono valutare tutti i singoli aspetti, rispettando soprattutto la volontà di Cassano, che sembra gradire l’ipotesi di rimanere un altro anno alla Samp. Continuando a formare con Giampaolo Pazzini una coppia gol da sogno.

CALCIOMERCATO – Juventus, c’è l’offerta per Cassano

Entra nel vivo la trattativa della Juventus con la Samp per avere Antonio Cassano. Secondo quanto si mormora e da quanto riporta oggi il Corriere dello Sport, il club bianconero avrebbe già pronta l’offerta per avere il fantasista di Bari: 12 milioni di euro più una contropartita tecnica, che, dagli indizi che emergono, dovrebbe essere Sebastian Giovinco.

Nonostante a Torino credano moltissimo nel “piccolo” attaccante, la Formica Atomica è un sacrificio obbligato, se si vuole ottenere in cambio Fantantonio. A Genova l’operazione non dispiace in quanto 12 milioni più il cartellino del bianconero, significa valutare il numero 10 blucerchiato sui 20 milioni, cifra che da tempo Marotta e Garrone richiedono per il giocatore. Nonostante le dichiarazioni di ieri del dg blucerchiato «Cassano non vuole andarsene…», le due società si stanno muovendo “sottocoperta” per emergere quando i giochi saranno definitivamente conclusi.

CALCIOMERCATO – La Juventus pensa di cedere Trezeguet e Buffon

Con le ultime parole rilasciate da Ranieri su Trezeguet: “Mi ha davvero deluso come uomo” e con la replica del giocatore francese “Conoscete meglio di me Ranieri”, si è rotto ormai definitivamente il rapporto fra i due. Scontato quindi che il bomber bianconero faccia le valigie a fine stagione, in particolare dopo un addio che poteva concretizzarsi già l’estate scorsa. Per il transalpino si era infatti fatto sotto il Barcellona che aveva già presentato un’offerta importante di circa 20 milioni di euro. La Juventus lo metterà quindi sul mercato a partire dal giugno 2009, consci di aver trovato in Amauri un ottimo giocatore e tenendo magari in panchina quel Iaquinta, che ultimamente sta facendo vedere grandi cose.

La cessione di Trezeguet, spingerebbe la Vecchia Signora a “liberarsi” anche di un altro pezzo storico dello spogliatoio bianconero, quel Gigi Buffon che è tanto amato in Inghilterra. Il City non ha mai fatto nulla per nascondere l’interesse verso il portiere e quest’estate potrebbe avere il definitivo lasciapassare per avere il suo cartellino.

Due giocatori che potrebbero portare nelle casse bianconere una somma davvero importante e che permetterebbero di inserire quei 2/3 innesti di qualità di cui la Juventus necessita. Cassano in primis, seguito da Floccari (che diventerebbe quindi l’alterego di Trezegol) e da Silva. In queste ultime ore sta prendendo fortemente piede anche l’ipotesi Podolski, anche se c’è da fare i conti con il Colonia.

CALCIOMERCATO – Cassano ha scelto, vuole la Juventus

Cassano l’anno prossimo vestirà il bianconero. Sarà lui l’erede designato di Alessandro Del Piero e il giocatore che prenderà in mano la squadra e che la trascinerà verso lo scudetto e la Champions League. Dopo settimane di indiscrezioni, rumors e notizie più o meno veritiere, il giocatore ha scelto la Juventus. Secondo quanto scrive Tuttosport, infatti, troppe sarebbero le prove che vogliono il Pibe de Bari verso Torino. Prima di tutto, l’accoglienza che gli ha riservato il pubblico dell’Olimpico durante la partita di poche settimane fa, in cui il fantasista ha messo in mostra tutti i suoi colpi migliori. Secondo, il feeling che già si nota fra il numero 10 blucerchiato e i calciatori della Vecchia, per rendersene conto basti pensare che a fine gara Fantantonio ha scherzato con i big dello spogliatoio bianconero. Infine, forse la prova più importante, il fatto che Cassano stia cercando casa a Torino, una villa con piscina per fare contenta anche la fidanzata Carolina Marcialis.

Sono in molti fra i giocatori bianconeri a pensare che l’affare sia già fatto e l’entusiasmo sembra già alle stelle. Lo stesso Cassano non vede l’ora di iniziare questa nuova avventura che gli permetterebbe, oltre alla vittoria di trofei per le squadre di club, anche la tanto attesa chiamata per il mondiale del 2010.