DirettaPartite.com

Jump to content.

LE PAGELLE – Le pagelle di Sampdoria-Bari, terminata 0-0 (Serie A)

SAMPDORIA
Castellazzi 7 Decisivo su Alvarez, e anche il fallo su Meggiorini, in fin dei conti, si rivela una scelta azzeccata.
Accardi 5.5 Schierato sulla fascia sinistra, prova qualche cross ma non è a suo agio.
Gastaldello 6 In ripresa rispetto a mercoledì, buone chiusure.
Cacciatore 5.5 Non è ancora abituato a giocare in serie A, qualche sbavatura è inevitabile.
Rossi 5.5 Si prende qualche rischio di troppo, soffre Barreto nel primo tempo.
Poli 6 Nessun timore, qualche fallo di troppo, ma è un elemento su cui Delneri può sempre contare.
Ziegler 6 Bravo nel contenimento, un pò poco in avanti.
Tissone s.v. senza voto
Palombo 6.5 La sua assenza s’era fatta sentire mercoledì. Solito leader in mezzo al campo sfiora anche il gol su punizione.
Mannini 5.5 Una conclusione pericolosa ad inizio ripresa, ma in generale una partita grigia.
Franceschini 5.5 La fascia non è la sua zona preferita, e si vede.
Zauri 5.5 Fa poco per meritare la sufficienza.
Cassano 6.5 Sfiora il gol in avvio, poi come al solito si dedica ai compagni, ma la difesa barese concede pochissimi spazi.
Pazzini 5.5 Impacciato e spesso in ritardo, i centrali baresi lo bloccano, e nonostante gli assist di Cassano resta a bocca asciutta.

BARI
Gillet 7 Molto attento, salva su Cassano in avvio, poi dopo essere stato a lungo inoperoso, si ripete su Mannini.
Masiello 6 Se la cava con un pò di difficoltà.
Bonucci 6.5 Impeccabile su Pazzini, puntuale in ogni chiusura, il guardalinee gli nega un gol probbilmente regolare nel finale.
Ranocchia 6.5 Forma un’ottima coppia centrale con Bonucci, non sbaglia quasi niente, e dà sicurezza a tutto il reparto.
Koman s.v. Senza voto.
Donati 5.5 Partita difficile, non sempre nel vivo dell’azione.
Masiello 6 Falloso, ma dalle sue parti si aggira spesso Cassano, che è sempre un brutto cliente, e non sfigura.
Almiron 6 Più interdizione che regia, ma si rende comunque utile.
Alvarez Reyes 6.5 Velocissimo, mette più volte in crisi i difensori blucerchiati, peccato che al tiro non sia sempre preciso.
Meggiorini 6.5 Decisamente più vivace di Kutuzov, si procura il rigore che potrebbe regalare al Bari la vittoria.
Langella 6 Pericoloso di testa in avvio, cerca di sfruttare la propria velocità, ma finisce spesso in off-side.
Kutuzov 5 Pressochè invisibile finchè non s’infortuna ed è costretto ad uscire.
Barreto 5.5 Un buon primo tempo, una pessima ripresa. E l’errore dal dischetto è di quelli che pesano.

PAGELLE – Le pagelle di Chievo-Bari, terminata 1-2

CHIEVO
Sorrentino 6.5 Incolpevole sui due gol, compie un grande intervento su Meggiorini.
Morero 5 Irriconoscibile, soffre la giornata opaca del compagno di reparto Yepes. In ritardo in più di un’occasione, si becca anche un’ammonizione.
Yepes 5.5 In difesa quasi irriconoscibile. Nel secondo tempo si riscatta parzialmente con qualche buona incursione su palla inattiva e soprattutto con l’assist per il gol di Bogdani.
Mantovani 6.5 Svolge molto bene un doppio lavoro di contenimento e ripartenza. Con un cross al bacio manda quasi in gol Pellissier.
Frey 6 Bloccato in difesa, costretto a una partita di contenimento.
Bentivoglio 6 Partecipa all’assalto finale sfornando anche due ottimi cross.
Marcolini 6 Un pò in ombra rispetto alle prestazioni a cui ci ha abituati. Non riesce a verticalizzare.
Ariatti s.v. S.v.
Luciano 5.5 Il cambio di passo dei veronesi dovrebbe partire dalle sue gambe. Non accade.
Pinzi 6 Viene martoriato dai continui falli dei baresi che non lo lasciano giocare.
Iori 5.5 Non partecipa attivamente alla manovra del Chievo e la squadra ne risente.
Bogdani 7 Entra e subito accorcia le distanze. Grande grinta, si prende anche un’ammonizione.
Pellissier 6.5 E’ sempre lui l’anima di questo Chievo. Anche nella giornata no della squadra si rende pericoloso con un colpo di testa e dei buoni scambi con Granoche.
Granoche 5.5 Molto generoso, prova più di una volta ad impensierire un insuperabile Gillet. Non é giornata.

BARI
Gillet 7.5 Grandissima prestazione del belga, oggi veramente sopra le righe. Si supera prima su un colpo di testa imperioso di Pellissier poi al 92′ in mischia su Yepes prima e su Bentivoglio poi.
Masiello 6.5 Prestazione autoritaria, dalle sue parti difficilmente si passa.
Bonucci 6 Qualche svarione che potrebbe costare caro alla difesa barese ma tutto sommato se la cava bene.
Ranocchia 7 Primo gol in serie A e solita prestazione da giocatore navigato. In prospettiva un grande futuro.
Alvarez Reyes 6.5 Con la sua proverbiale velocità mette in difficoltà la difesa del Chievo. Deve migliorare palla al piede.
Masiello 6 Partita di contenimento, concede poco agli avversari e lavora dietro le quinte.
Almiron 6.5 Segna subito e permette al Bari di impostare la partita a proprio piacimento. Detta i tempi ed è un buon passo per tornare a certi livelli.
De Vezze 5,5 Il suo ingresso coincide con il momento di maggiore sofferenza della squadra
Allegretti 6 Da ordine al centrocampo.
Donati 7 Solita grande prestazione del centrocampista biancorosso. Lotta su tutti i palloni, spezza la manovra avversaria e ispira Ranocchia in occasione del secondo gol.
Langella 6.5 Entra ed è utile nel tenere in guardia i clivensi soprattutto col suo piatto forte, le ripartenze.
Barreto 5.5 Oggi é quasi sempre fuori dalla manovra. Peccato con un Meggiorini così in vena.
Kutuzov 6 Entra nella ripresa e dà un prezioso contributo alla squadra
Meggiorini 6.5 Pericoloso in un paio di occasioni, con i suoi movimenti imbriglia Yepes e Morero, non due qualsiasi. Deve migliorare sotto porta.

PAGELLE – Le pagelle di Bari-Catania, terminata 0-0 (Serie A)

BARI
Gillet 6.5 Attento e felino non si lascia sorprendere dalle conclusioni delle punte siciliane.
Masiello 6 Determinato e convinto in fase difensiva, non si lascia sottomettere da Mascara. Bella gioventù.
Bonucci 6 Concentrato e diligente non si lascia sorprendere dalle veloci punte siciliane.
Ranocchia 6.5 Contiene Morimoto senza troppi allarmismi.
Rivas 6 Prova a sgusciare via dalla stretta marcatura di Bellusci con qualche numero ma il difensore siciliano non si fa sorprendere tanto facilmente. Da apprezzare comunque il suo impegno.
Donati 6.5 Quantità e qualità. Preciso e attento in fase di copertura.
Almiron s.v. Non giudicabile.
Masiello 6 Bene sia in fase difensiva sia offensiva dove prova a spingere in tandem con Rivas.
Gazzi 6 Mobile e grintoso si fa valere a centrocampo.
Alvarez Reyes 6 Galoppa sulla fascia destra mettendo in apprensione la retroguardia catanese. Ogni volta che tiene palla chi lo affronta rischia il giallo. Intoccabile.
Meggiorini 6 Dentro al 59′ e già all’80′ ha una grande occasione da gol ma sulla sua bella conclusione è bravo Andujar a respingere.
Greco G. s.v. Non giudicabile.
Kutuzov 5.5 Buon impegno, ma è clamoroso il suo errore al 20′ quando tutto solo in area manda sul palo. Al 59′ esce lasciando spazio a Meggiorini.
Barreto 6 Sempre nel vivo della manovra offensiva dei pugliesi. Perno indispensabile.

CATANIA
Andujar 6.5 Nel primo tempo è impegnato ma si salva anche con la complicità del palo colpito al 20′ da Kutuzov. Nella ripresa è chiamato in causa molto meno ma è attento all’80′ nel respingere la bella conclusione di Meggiorini.
Bellusci 6 Arcigna la sua azione difensiva sul reattivo Rivas. Mastino.
Marchese 5.5 Soffre parecchio quando Alvarez decide di accelerare.
Silvestre 6 Copre con grinta, anche se con un po’ di fatica, su Barreto.
Spolli 6 Al 20′ un’incomprensione tra lui ed Andujar mette Kutuzov in condizione di tirare in porta. Buon per loro l’attaccante barese colpisce il palo. Per il resto una gara gestita bene senza ulteriori imbarazzi. Audaces fortuna iuvat.
Blazej s.v. Non giudicabile.
Pesce 6 Gioca una ventina di minuti e fa il suo dovere in fase d’interdizione.
Biagianti 6 Buon lavoro soprattutto in fase d’interdizione.
Ricchiuti 6 Grande impegno e generosità con qualche conclusione non troppo precisa.
Llama 6.5 Buona prestazione. Le occasioni importanti del Catania nascono quasi sempre da lui. Al 69′ esce in favore di Pesce.
Izco 6.5 Sicuro e deciso si fa vedere sia in fase di copertura sia in avanti dove sono apprezzabili le sue iniziative offensive.
Morimoto 5 Nel primo tempo riesce solo in una conclusione che termina abbondantemente fuori. Soffre parecchio l’attenta marcatura dei difensori pugliesi.
Mascara 6.5 Si sacrifica in particolare in fase di contenimento e, anche se in avanti oggi non rappresenta un grosso problema per la retroguardia barese, ci mette la solita gran voglia. Generoso.
Plasmati s.v. Non giudicabile.

PAGELLE – Le pagelle di Milan-Bari, terminata 0-0

MILAN
Storari 8 – Compie almeno quattro prodezze che salvano il Milan da una sconfitta sicura.
Zambrotta 5 – Non si vede quasi mai in fase di spinta.
Nesta 6 – Dà molta sicurezza ad un reparto che oggi era molto in difficoltà.
Oddo s.v. – Entra a pochi minuti dalla fine.
Kaladze 5.5 – Molto ingenuo in varie circostanze.
Abate 6.5 – Molto bene sia in fase di copertura sia in fase di spinta.
Pirlo 5.5 – Pochi lanci per i compagni e male sulle punizione battute.
Ambrosini 5 – Non riesce a trovare lo spuntio giusto per ripartire.
Seedorf 4.5 – Prestazione assolutamente deludente.
Gattuso 5.5 – Male soprattutto nel possesso del pallone.
Inzaghi 5.5 – Non riceva alcun pallone giocabile.
Huntelaar 4 – In campo sembra un fantasma, non prende mai un pallone nemmeno per sbaglio.
Ronaldinho 5 – Doveva essere il protagonista del match, ma la sua partita risulta essere ben sotto la sufficienza.
Pato 5.5 – Appena entrato dà una bella palla per Ronaldinho ma poi col tempo si perde.

BARI
Gillet 6 – Deve compiere una sola parata, quella su Ronaldinho.
Masiello 6.5 – Molto bene sia in fase di difesa sia in fase di proposizione.
Bonucci 6 – Un suo colpo di testa per poco non porta in vantaggio la sua squadra
Ranocchia 6.5 – Gestisce con sicurezza e tranquillità il reparto arretrato.
Rivas 7 – Compie per due volte delle azioni personali ma in entrambe le circostanze sbaglia la mira.
Donati 6 – Fa una buona partita ma sbaglia troppe occasioni facili.
Alvarez Reyes 6.5 – Molto buone le sue ripartenze in contropiede anche se spesso è troppo attaccatto al pallone.
Masiello 6.5 – Va vicino al gol di testa in un paio di occasioni.
Gazzi 6 – Dimostra buone doti anche nelle conclusione da lontano.
Kutuzov 5.5 – Poco incisivo in fase di attacco.
Langella s.v. – Entra a pochissimo dalla fine.
Meggiorini 5 – Da quando entra sbaglia un gol ormai fatto e qualche passaggio semplice.
Barreto 6 – Ci si aspettava qualcosa di più dai suoi piedi.

PAGELLE – Le pagelle di Bari-Cagliari, terminata 1-0 per la squadra sarda

BARI
Gillet 6.5 Il portiere belga è l’ultimo a capitolare: molto buone diverse sue uscite e un suo intervento su Lazzari.
Masiello 5.5 Rimane schiacciato dalla pressione degli avversari, non riesce mai ad affondare.
Bonucci 6 Soffre per tutta la partita le inizative avversarie ma non commette gravi errori.
Ranocchia 5 Sul voto pesa come un macigno l’errore che vale la vittoria avversaria. Nel finale per poco non si riscatta con il gol del pari.
Rivas 6.5 Il migliore del Bari, molto pericolose alcune sue iniziative nel primo tempo. Non convince la sua sostituzione.
Donati 5 Non riesce a contenere il dinamismo della linea mediana avversaria.
De Vezze s.v. Pochi minuti.
Alvarez Reyes 5.5 Lanciato in velocità crea pericoli, ma sbaglia molti controlli e perde troppi palloni.
Masiello 5.5 Patisce gli esterni avversari e i suoi traversoni risultano quasi sempre inoffensivi.
Gazzi 5.5 Corre molto ma non riesce a prendere le misure agli avversari.
Langella 5.5 Prova a incidere contro la sua ex squadra, ma viene sempre fermato.
Kutuzov 5.5 Non riesce a entrare in partita.
Meggiorini 5.5 Una potente conclusione che impegna Marchetti, ma nient’altro.
Barreto 5 Scompare per larghi tratti dalla partita, manca di rapidità in un paio di circostanze.

CAGLIARI
Marchetti 7 Decisivo su Meggiorini e nel finale su Ranocchia.
Agostini 6.5 Prestazione di sostanza di fronte a clienti difficili come Alvarez e Rivas.
Canini 6.5 Sicuro in aticipo e sui palloni alti, spazza quando serve.
Marzoratti 6.5 Partita convincente, non si fa mai saltare e si inserisce sempre con i tempi giusti.
Astori 7 Il ragazzo conferma tutte le sue buone qualità e, questa volta, non si distrae neppure per un attimo.
Lazzari 7.5 Trascina la squadra al successo con le sue sgroppate, le sue conclusioni e persino i suoi tackle in mezzo al campo.
Dessena 7 Corre per tutta la partita, sfiora il gol con un paio di conclusioni dalla distanza. Indispensabile per questo Cagliari.
Parola 6 Ritorna titolare dopo diversi mesi: fa sempre la cosa più semplice e non commette errori.
Barone s.v. Pochi minuti.
Biondini s.v. Dà man forte nel finale.
Matri 6 Buoni i suoi primi 25 minuti in cui opera da attaccante esterno, poi si spegne.
Cossu 6.5 Galleggia tra le linee e dai suoi piedi nascono quasi tutte le azioni d’attacco dei sardi.
Jeda 6.5 Non sembra ancora al meglio, ma è suo il cross da cui scaturisce il gol vittoria.
Nene’ 6.5 Dopo 3 minuti timbra il cartellino con un gol pesante. Dimostra concretzza e di non essere un oggetto misterioso.

Le pagelle di Bari-Atalanta, terminata 4-1 per i galletti

BARI
Gillet 6 Un solo intervento(peraltro semplice)su Acquafresca durante la prima frazione di gioco, poi il nulla. La difesa lo copre a dovere.
Masiello 6 Ordinaria amministrazione.
Bonucci 6.5 Insieme a Ranocchia argina bene l’attacco(sterile) dell’Atalanta. Con personalità si propone anche per giocare la palla.
Ranocchia 7 Questo giovane ragazzo difende bene, anticipa e gioca il pallone come se fosse in serie A da anni. A soli 21 anni ha grandissima autorità; e se Lippi pensasse a lui in vista dei mondiali?
Rivas 7 Continui e improvvisi cambi di campo, é lui nel primo tempo a far impazzire la fascia destra dell’Atalanta e a segnare il gol che apre le marcature. Da antologia il missile che tira dalla distanza: palla potente e all’incrocio, Consigli non può nulla. Fa spazio a Langella a risultato acquisito.
Alvarez Reyes 6.5 Bella sfida quella tra l’estroverso e velocissimo honduregno e Bellini. Partecipa sempre all’azione, da velocità alla manovra e segna anche un gol, compiendo un buon movimento a spiazzare la difesa atalantina. In ogni caso ha ancora ampi margini di miglioramento.
Masiello 6 Annienta Ceravolo e ce la mette tutta per 90 minuti. Arcigno.
Gazzi 6 Svirgola un paio di palloni ma avere Donati a suo fianco gli infonde sicurezza.
Almiron s.v. S.v. Entra a risultato già acquisito.
Donati 8 Il migliore con Barreto, detta i tempi come un metronomo e lotta in mezzo al campo come un leone.; segna il quarto gol a porta sguarnita ed é meritatissimo. Un giocatore che fino ad oggi in Italia non è stato valorizzato abbastanza.
Langella 6 Entra a giochi fatti e fa la sua parte. Senza infamia e senza lode.
Kutuzov 6 Oggi fa solo da contorno ad un attacco esplosivo.
Barreto 8 é lui la vera spina nel fianco dei bergamaschi. Si rende subito pericoloso con un colpo di testa che si spegne sul fondo di poco, poi realizza il gol del 2 a 0 con un pallonetto delizioso e confeziona l’assist per il terzo gol di Alvarez. Devastante, si può permettere anche di sbagliare un rigore in malo modo. Esce dopo un’ora tra gli applausi del pubblico. Il migliore con Donati.
Meggiorini 6.5 Entra e si fa subito notare procurandosi il calcio di rigore fallito da Barreto. Colpisce un palo ed è sempre pericoloso; mezzo voto in meno per essersi fatto ipnotizzare da Consigli in un’occasione.

ATALANTA
Consigli 6 Un pò indeciso nell’uscita in occasione del terzo gol, si rifà parando un rigore a Barreto ma non basta ad evitare una bruciante sconfitta.
Talamonti 5 Poco meglio del compagno di reparto Manfredini. Esce per un probabile stiramento nel finale, segno di una giornata iniziata male e finita peggio.
Manfredini 4.5 Subisce per tutto il primo tempo il talento di Barreto. Non riesce a guidare la difesa come dovrebbe e Ventura gli fa un favore quando sostituisce prima Rivas e poi Barreto; quattro passi indietro rispetto alla partita con la Sampdoria.
Bellini 6.5 Il migliore dell’Atalanta, riesce a limitare per quanto possibile Alvarez. Segna il primo gol stagionale dell’Atalanta…e non è un attaccante.
Valdes s.v. S.v. Entra quando è troppo tardi.
Padoin 5 Dovrebbe cercare di contenere di più Alvarez, anche se Bellini se la cava bene. Davanti non propone niente di concreto.
Garics 5 Rivas lo fa impazzire a suon di dribbling.
Guarente 5.5 Entra in partita troppo tardi. Lotta ma non basta.
Caserta 6 é uno dei più attivi tra i bergamaschi. Ci prova ma da solo non può cambiare le sorti dell’incontro.
Doni s.v. S.v. La sua assenza pesa e non poco. Entra tardi, più per l’orgoglio che per altro.
Radovanovic 5.5 Entra e per non sapere ne leggere e ne scrivere inizia a menare a destra e a manca. é già qualcosa in una squadra così spenta.
Ceravolo 5 Viene contrastato bene da Masiello, lui da parte sua non fa vedere molto.
Acquafresca 4.5 Un’altra partita anonima. Un colpo di testa nel finale che sfiora la traversa, per il resto non pervenuto.
Tiribocchi 4 Impalpabile. Non riesce a farsi valere nella difesa barese.

PAGELLE – Palermo – Bari 1-1 (Serie A)

PALERMO
Rubinho 6 Poteva forse essere più reattivo sulla conclusione di Alvarez che determina il gol iniziale, si riscatta evitando d’istinto l’autorete di Bovo.
Kjær 5.5 Il danese prova a rendersi pericoloso in avanti ma, al pari del suo compagno di reparto, soffre quando gli avanti del Bari hanno la palla fra i piedi.
Balzaretti 6 Solita prova di sacrificio sulla fascia, con grande corsa e diversi cross. In difficoltà però quando viene puntato, prima da Alvarez poi da Rivas.
Bovo 5 Meggiorini lo mette in apprensione diverse volte, rischia un’autorete e rimedia anche un cartellino giallo per evitare una ripartenza degli avversari.
Cassani 6 Bene sulla fascia destra, mette al centro diversi cross e difende bene la sua zona.
Nocerino 6 Corre fino all’ultimo minuto ma spesso paga in termini di lucidità.
Simplicio 6 Entra nel finale e cerca di lanciare i quattro attaccanti schierati da Zenga per recuperare il risultato.
Blasi 5.5 Lotta a centrocampo, recupera diversi palloni e commette una serie infinita di falli. Ma in fondo il Palermo lo ha preso proprio per questo.
Pastore 5.5 Una prova dai due volti per il giovane talento argentino: alterna tocchi deliziosi a errori elementari, anche a causa del terreno di gioco che non aiuta. Rimedia anche un cartellino giallo per simulazione.
Bresciano 5.5 Dovrebbe illuminare il centrocampo del Palermo ma, complice il terreno di gioco in condizioni non ottimali, la luce si accende raramente.
Cavani 5.5 Solita prova di movimento su tutto il fronte d’attacco ma meno concreto di altre occasioni. Serve a Succi una buona palla-gol ma da lui Zenga si aspetta sicuramente di più.
Budan 6.5 L’attaccante croato aveva sfiorato il pari a Firenze, contro il Bari lo trova in pieno recupero sfruttando un rimpallo e battendo con freddezza Gillet in uscita. A dimostrazione che il Palermo, con un terreno di gioco pesante, aveva bisogno di un attaccante di peso per trovare la rete.
Miccoli 6.5 Al pari di Cavani, soffre molto il terreno pesante. Da salentino, cerca in tutti i modi di battere Gillet ma il portiere belga gli nega il gol. E nel finale dopo uno splendido slalom non trova la porta ma solo gli applausi dei suoi tifosi. Aspettiamo di vederlo all’opera su un terreno ‘praticabile’.
Succi s.v. Solo una conclusione fuori misura su assist di Cavani nei pochi minuti in campo.

BARI
Gillet 6.5 Il portiere belga dimentica lo sfortunato esordio con la nazionale e sfodera diversi interventi che tengono il Bari avanti fino al 91′.
Masiello 5.5 Protegge la sua zona ma spesso viene superato in velocità da Balzaretti.
Bonucci 6.5 Diversi interventi duri ma anche precisi sulle iniziative degli avanti rosanero.
Ranocchia 7 Il migliore in campo. Domina sulle palle alte e blocca sul nascere le iniziative del Palermo. Già pilastro dell’under 21, potrebbe raccogliere eredità importanti nel giro di qualche anno anche in Nazionale maggiore.
Rivas 5.5 Entra al posto di Alvarez e prova a puntare Balzaretti ma conferma di essere poco incline al gioco di squadra.
Alvarez Reyes 6 Meno brillante rispetto alle prime due giornate, ha il merito di colpire il palo dopo 3 minuti nell’azione del gol di Allegretti.
Masiello 6.5 Bene sulla fascia sinistra, controlla le iniziative di Cavani e si propone in diverse occasioni nella ripresa.
Gazzi 6.5 Concreto e determinato a centrocampo, chiude bene gli spazi in collaborazione con Donati.
Allegretti 6 Si fa trovare pronto nel ribadire in rete la conclusione di Alvarez terminata sul palo, poi sparisce dal gioco fino alla sostituzione.
Donati 6 Buono l’esordio per l’ex giocatore del Celtic. Copre gli spazi e prova qualche incursione in avanti.
De Vezze 6 Entra per rinforzare il reparto ma nel finale il Palermo attacca a pieno organico e deve spesso rincorrere.
Langella 6 Entra nel finale ma regala diversi spunti in velocità, con alcuni assist dal fondo che i compagni non sfruttano nel migliore dei modi.
Kutuzov 6 Si muove molto sul fronte d’attacco e duetta bene con Meggiorini nonostante il terreno ostile.
Meggiorini 6.5 Ottima prova per l’ex attaccante del Cittadella, abile nelle sponde e nel proporsi sulle fasce. Spreca una buona occasione nella ripresa affrettando la conclusione ma va anche vicino allo 0-2 con un tiro in scivolata.

PAGELLE – Bari e Bologna (0-0) (Serie A)

Le pagelle di Bari Bologna terminata 0-0 .

BARI
Gillet 6 Poco lavoro svolto con disinvoltura.
Parisi 5.5 Qualche cross impreciso e poco altro. Potrebbe fare di più.
Masiello 6 Poche incursioni, si limita a presidiare la fascia.
Bonucci 6.5 Attento in copertura, prova anche a rendersi pericoloso in avanti.
Ranocchia 6 Assieme a Bonucci costringe Osvaldo a girare al largo dell’area.
Allegretti 6 Molto grintoso, si batte con coraggio in mezzo al campo.
De Vezze 6.5 Tra i più vivaci, sia in mezzo al campo che in fase di conclusione. Cala però nel finale.
Gazzi 6 Non molla fino alla fine, usando anche le manier forti per avere la meglio sugli avversari diretti.
Alvarez Reyes 5.5 Tanto movimento, ma sembra risentire più degli altri delle condizioni del terreno di gioco. Spreca anche una palla-gol.
Kutuzov 5 Fuori partita, spreca anche una ghiotta palla-gol nel finale. Serata no.
Meggiorini 5.5 Tanta corsa e quantità a scapito della precisione.

BOLOGNA
Viviano 6 Partita tranquilla, nessun intervento partiocolarmente impegnativo.
Raggi 6 Contribuisce a fermare Kutuzov con una prova solida e senza fronzoli.
Zenoni 6 Prova ordinata, sia a centrocampo che, nel finale, in difesa.
Portanova 6.5 Recuperi importanti e grande sicurezza sulle palle alte, tra i migliori in campo.
Britos 6 Se la cava, seppur con qualche rudezza di troppo.
Bombardini 6 Trequartista solo sulla carta, in realtà gioca spesso sulla linea dei centrocampisti dando una mano ai compagni di reparto.
Mingazzini 6 Prova di sostanza giocando a tutto campo. Comprensibilmente stanco nel finale.
Guana 5.5 Non sempre al posto giusto, rimedia con qualche scorrettezza di troppo.
Valiani 5.5 Non sempre riesce a mettere la sua rapidità al servizio della squadra.
Vigiani 6 Gioca in pratica a sostegno di Osvaldo, cercando spesso la soluzione personale con poca fortuna.
Osvaldo 5.5 I difensori baresi gli lasciano poco spazio. Ci prova soprattutto da fuori area ma la mira non è quella delle giornate migliori.

PAGELLE – Inter: passo falso. Inter-Bari 1-1 (Serie A). Leggi le pagelle dei neroazzurri

INTER -BARI 1-1 (0-0).
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar, Maicon, Materazzi (16′ st Cordoba ), Lucio, Zanetti, Muntari (29′ pt Balotelli), Vieira (1′ st Quaresma), Motta, Stankovic, Milito, Etòo. A disposizione (Toldo, Chivu,Santon, Mancini). All.: Mourinho.
BARI (4-4-2): Gillet, A. Masiello, Ranocchia, Bonucci, Parisi, Alvarez, Gazzi (49′ st Stellini), De Vezze, Allegretti (12′ st Langella), Sforzini (15′ st Rivas), Kutuzov. A disposizione: Padelli, S.Masiello, Greco, Carobbio). All.: Ventura.
Arbitro: Russo di Nola.
Reti: nel st 11′ Etò’o (r), 29′ Kutuzov Angoli: 10-1 per l’Inter.
Ammoniti: Vieira, Materazzi, Langella, Masiello, Stankovic per gioco scorretto; Recupero: 2′ e 3′.
Spettatori: 53.369

Julio Cesar 6 Incolpevole sul gol, una buona parata

Maicon 5,5 Il treno è inceppato, spinge ma senza costrutto

Lucio 5 Parte bene ma richi spingendosi spesso in avanti, fino a che non apre la porta a Kutuzov per il gol del pareggio

Materazzi 5 Arrugginito, prende un’ammonizione per un fallaccio dei suoi

Cordoba 5 Entra nel secondo tempo, balla come tutta la difesa quando il Bari parte in contropiede

Zanetti 5 Completamene fuori fase, non spinge e non appare sicuro in difesa

Muntari 6 Mezz’ora senza infamia senza lode, lascia il posto ben presto a Balotelli

Balotelli 5,5 qualche buno spunto nel primo tempo da attaccante esterno, nel secondo tempo gioca ancora più largo nel 4-2-4 improvvisato da Mourinho e perde in incisività

Vieira 5,5 Cerca di dare ordine ad un’Inter che parte al piccolo troppo, ammonito, nel secondo tempo lascia il posto a Quaresma

Quaresma 5,5 Ancora fumoso ma una “rabona” e un paio di cross azzeccatti fanno intravedere segni di risvaglio

Thiago Motta 6,5 Una delle poche note positive, gioca sempre di prima sbagliando pochissimo, soffre quando il Bari cerca di ricuperare e il centrocampo è sguarnito

Stankovic 6 Più di spada che di fioretto, fa il suo nel ruolo di trequartista portaboracce prima e quello di interno di centrocampo poi

Milito 5,5 Si muove tanto, divora un gol smarcato da Vieira, si danna e qualche volta eccede nel dribbling. Buon potenziale ma è da rivedere

Eto’o 6 Sbaglia un gol a porta vuota e a uno come lui non lo si può pedonare. Comunque trasforma un rigore e fa vedere sprazzi da campione, quando sarà innescato a dovere e migliorerà l’intesa con i compagni sarà micidiale.

VIDEO – I GOL di Inter – Bari (1-1) – Serie A

GUARDA IL VIDEO DEL GOL SU RIGORE DI SAMUEL ETO’O PER L’INTER

GUARDA IL PAREGGIO SU AZIONE DI VITALI KUTUZOV PER IL BARI

Pagina successiva »