DirettaPartite.com

Jump to content.

LE PAGELLE – Le pagelle di Cagliari-Atalanta, terminata 3-0 (Serie A)

CAGLIARI
Marchetti 6 Il palo lo salva su una punizione di Doni. Per il resto, una domenica di tutto riposo.
Lopez 6.5 Il capitano rossoblù appare tornato al meglio e concede pochissimo a Tiribocchi e compagni.
Agostini 6.5 Consueta corsa ed esperienza sulla corsia di sinistra.
Canini 6 Ancora una volta schierato sulla destra per la penuria di terzini, fa la sua gara con pochi fronzoli.
Astori 7 Un’altra prestazione senza sbavature per il giovane centrale, sempre più una certezza di questo Cagliari.
Lazzari 7 Le sue accellerazioni mettono in difficoltà i nerazzurri e guadagna il rigore della sicurezza.
Biondini 7 Tornato sui livelli della passata stagione, corre su e giù per il campo con tanta quantità e qualità.
Parola s.v. Pochi minuti.
Conti 6.5 Qualche buon recupero difensivo e la solita ottima regia davanti alla difesa.
Barone 6 Sfiora il gol con una bella girata in area
Matri 6.5 Trasforma con freddezza il rigore; qualche controllo sbagliato.
Cossu 7.5 Il fantasista sardo trascina la squadra al successo: suo l’angolo del vantaggio e l’assist del 2 a 0. Imprendibile anche nella ripresa, cerca il gol.
Larrivey 6 Rientra in campo dopo tantissima panchina ma non riesce a sbloccarsi.
Nene’ 7.5 In crescita. Dimostra tutte le sue qualità sottoporta che l’hanno fatto diventare lo scorso anno capocannoniere della Liga portghese.

ATALANTA
Consigli 5 Ha molte responsabilità sul gol del vantaggio degli ospiti. Si riscatta parzialmente nella ripresa.
Talamonti 5 Si lascia sfuggire Nenè sul 2 a 0 e non dà mai l’impressione di grande sicurezza.
Peluso 5 Frana su Lazzari e provoca il rigore. Spaventato e incerto in diverse altre situazioni.
Bellini 5 Cossu lo dribbla a piacimento nell’occasione del raddoppio. Soffre anche nella ripresa.
Valdes Zapata 5 Sembra partire bene, poi si spegne rapidamente e non si accende più.
Doni 5.5 Colpisce un palo netto su punizione, ma in generale non dà l’impressione di essere al meglio.
Padoin 6 Arretrato in difesa è uno dei pochi a non demeritare.
Guarente 5.5 Dà il massimo ma perde il duello contro la linea mediana avversaria.
Madonna 4.5 Appproccio timido, non combina nulla di pericoloso sulla sua corsia esterna.
Radovanovic 5.5 Sbaglia molti passaggi, poi è costretto a uscire per infortunio.
Layun Prado 6 Prova alcuni cross e alcune conclusioni dalla distanza.
Caserta 5.5 Entra nella ripresa, non riesce certo a dare la scossa.
Ceravolo 6 Entra a gara già compromessa, mette dentro un paio di cross.
Tiribocchi 5.5 Poco assistito, ci prova in ogni modo ma senza fortuna.

PAGELLE – Le pagelle di Catania-Cagliari, terminata 2-1

CATANIA
Campagnolo 6 Inoperoso. Non deve mai sporcarsi i guantoni e non può nulla sulla prodezza di Dessena.
Potenza 6.5 Quando spinge è pericoloso. Conquista punizioni da ottime posizioni e offre buone sponde.
Marchese 6 Sfiora il gol nel finale di primo tempo, ma in generale non rischia nulla.
Silvestre 6.5 Mette il guinzaglio a Matri e Jeda e li fa scomparire dal campo.
Augustyn 6 Si arrangia con mestiere su Matri e Jeda.
Llama 5.5 Fa rimpiangere Delvecchio e Biagianti con una prestazione al di sotto delle sue possibilità.
Carboni 6.5 Non può garantire qualità, ma davanti alla difesa fa buon filtro annullando Cossu.
Biagianti s.v. Acciaccato, non è al meglio e si vede.
Ricchiuti 7 Ha un’occasione ed è freddo a insaccare la sua prima rete in serie A.
Pesce s.v. Pochi minuti per lui.
Mascara 5 Bugs Bunny non riesce ad accendersi. Partita con molte ombre e pochissime luci.
Martinez 7 E’ il più pericoloso dei suoi. Colpisce una traversa e regala con la sua rete i primi tre punti stagionali al Catania.
Izco 5.5 Un altro che avrebbe dovuto sfruttare la chance concessagli. Prova conclusioni assurde e non dà qualità al centrocampo.
Morimoto 6 Messo a riposare dopo gli impegni col Giappone, entra e dà sostanza all’attacco.

CAGLIARI
Marchetti 6 Prende due gol, ma non deve mai compiere una parata.
Canini 6 Compie un gran intervento su Mascara, ma va in difficoltà col resto della squadra nel finale di partita.
Agostini 5.5 Non spinge sulla fascia di competenza e si fa sorprendere spesso da Potenza.
Marzoratti 6 Contiene bene dalla sua parte. Llama non si dimostra un cattivo cliente.
Astori 5.5 In affanno negli ultimi minuti, Martinez e Morimoto lo costringono agli straordinari.
Biondini 5.5 Dovrebbe garantire maggiore copertura, ma quando entra il Catania si fa vedere più spesso in attacco.
Conti 5.5 Molto falloso. Tenta di arginare gli attacchi catanesi con poco successo.
Barone s.v. Spiccioli di gara.
Lazzari 5 Dovrebbe garantire il salto di qualità a centrocampo, ma fa errori grossolani in fase di costruzione della manovra.
Dessena 7 Il migliore dei suoi. Il gol segnato in rovesciata è un gioiello che impreziosice una prestazione comunque buona.
Matri 5.5 E’ il più pericoloso dei suoi lì davanti, ma solo perchè Cossu e Jeda sono dei veri fantasmi.
Cossu 5 Il folletto sardo non è in giornata e viene anche sostituito nella ripresa.
Jeda 5 Si intestardisce in dribbling che puntualmente fallisce. Non tira mai in porta e non offre palloni al suo partner Matri.
Nene’ s.v. Entra solo nel finale.

PAGELLE – Le pagelle di Cagliari-Chievo, terminata 1-2 (Serie A)

CAGLIARI
Marchetti 6 -Non può nulla nè sul primo gol di Marcolini (siluro da fuori area) nè sul raddoppio dello stesso centrocampista. Attento per tutta la gara.
Lopez 5 -Prova decisamente incolore. Lascia troppi varchi a Pellissier e compagni e fa troppi errori in fase di disimpegno.
Agostini 6 -Uno dei più positivi tra le fila dei rossoblu. Riesce con continuità a portarsi sul fondo e a servire preziosi cross alle punte.
Canini 5.5 -Fa buona guardia su Bogdani, ma non è altrettanto bravo nei raddoppi di marcatura.
Marzoratti 5.5 -Si limita alla fase difensiva, non riuscendo quasi mai a portarsi al cross.
Lazzari 5.5 -Subentra a Biondini nella ripresa, nel momento di maggiore difficoltà dei suoi. Non può fare granche nel marasma del centrocampo cagliaritano.
Dessena 5 -Decisamente in calo dopo le ultime uscite molto positive. Si fa vedere poco ed esce quasi sempre sconfitto dagli scontri con Mantovani sulla fascia.
Conti 5.5 -Non sempre riesce a fare buon filtro. Pochi anche i palloni utili distribuiti all’indirizzo delle punte.
Biondini 5.5 – Confeziona per Matri il cross per il vantaggio provvisorio. Dopo un buon primo tempo, una ripresa sottotono. Rilevato da Lazzari al 57′.
Matri 5.5 -Bravo a finalizzare l’unica palla gol disponibile. Per il resto, inesistente per tutta la gara.
Cossu 5.5 – Non garantisce la solita qualità sulla trequarti. Quando si dfila sulle fascie diventa più pericoloso.
Jeda 5.5 -Parte bene, creando scompiglio nella difesa avversaria. Col passare dei minuti però quasi scompare dal gioco.
Larrivey s.v. -Entra negli ultimi minuti.
Nene’ s.v. -Gioca gli ultimi 15′ senza incidere.

CHIEVOVERONA
Sorrentino 6.5 -Sempre sicuro in ogni circostanza. Sul gol di Matri non ha grandi colpe.
Morero 6.5 -Bravo a neutralizzare completamente Matri.
Yepes 6.5 -Come Morero, impeccabile nel coprire gli spazi in difesa impedendo agli attaccanti sardi di farsi pericolosi sotto porta.
Mantovani 6.5 -Vince praticamente tutti i contrasti con Dessena, impedendo al centrocampista avversario di spingersi in avanti.
Frey 6 -Innesca un bel duello con Agostini sulla fascia destra. Nella ripresa è bravo a limitare il raggio d’azione dell’avversario.
Bentivoglio s.v. -Entra nel finle al posto dell’inconsistente Luciano.
Marcolini 7.5 – Ha risolto da solo la partita con la sua perzonale doppietta. Sempre presente nella manovra dei veneti.
Ariatti s.v. -Entra negli ultimi 10′.
Luciano 5.5 -Qualche sgroppata sulla fascia e poco altro. Rilevato da Bentivoglio nei minuti finali.
Pinzi 6 – Quando il Cagliari lascia gli spazi in avanti, si fa molto pericoloso con Pellissier. Non riesce però a essere deciso sottoporta.
Iori 6 -Grande agonismo in mezzo al campo. Recupera un’infinità di palloni.
Bogdani 5 -Non entra mai in partita. Nella ripresa viene sostituito da Grenoche.
Pellissier 7 -Fa reparto da solo e mette costantemente sotto pressione la retroguardia cagliaritana.
Granoche 6.5 -Uno dei migliori in campo. Bravo a saltare l’uomo e a creare superiorità numerica.

PAGELLE – Le pagelle di Bari-Cagliari, terminata 1-0 per la squadra sarda

BARI
Gillet 6.5 Il portiere belga è l’ultimo a capitolare: molto buone diverse sue uscite e un suo intervento su Lazzari.
Masiello 5.5 Rimane schiacciato dalla pressione degli avversari, non riesce mai ad affondare.
Bonucci 6 Soffre per tutta la partita le inizative avversarie ma non commette gravi errori.
Ranocchia 5 Sul voto pesa come un macigno l’errore che vale la vittoria avversaria. Nel finale per poco non si riscatta con il gol del pari.
Rivas 6.5 Il migliore del Bari, molto pericolose alcune sue iniziative nel primo tempo. Non convince la sua sostituzione.
Donati 5 Non riesce a contenere il dinamismo della linea mediana avversaria.
De Vezze s.v. Pochi minuti.
Alvarez Reyes 5.5 Lanciato in velocità crea pericoli, ma sbaglia molti controlli e perde troppi palloni.
Masiello 5.5 Patisce gli esterni avversari e i suoi traversoni risultano quasi sempre inoffensivi.
Gazzi 5.5 Corre molto ma non riesce a prendere le misure agli avversari.
Langella 5.5 Prova a incidere contro la sua ex squadra, ma viene sempre fermato.
Kutuzov 5.5 Non riesce a entrare in partita.
Meggiorini 5.5 Una potente conclusione che impegna Marchetti, ma nient’altro.
Barreto 5 Scompare per larghi tratti dalla partita, manca di rapidità in un paio di circostanze.

CAGLIARI
Marchetti 7 Decisivo su Meggiorini e nel finale su Ranocchia.
Agostini 6.5 Prestazione di sostanza di fronte a clienti difficili come Alvarez e Rivas.
Canini 6.5 Sicuro in aticipo e sui palloni alti, spazza quando serve.
Marzoratti 6.5 Partita convincente, non si fa mai saltare e si inserisce sempre con i tempi giusti.
Astori 7 Il ragazzo conferma tutte le sue buone qualità e, questa volta, non si distrae neppure per un attimo.
Lazzari 7.5 Trascina la squadra al successo con le sue sgroppate, le sue conclusioni e persino i suoi tackle in mezzo al campo.
Dessena 7 Corre per tutta la partita, sfiora il gol con un paio di conclusioni dalla distanza. Indispensabile per questo Cagliari.
Parola 6 Ritorna titolare dopo diversi mesi: fa sempre la cosa più semplice e non commette errori.
Barone s.v. Pochi minuti.
Biondini s.v. Dà man forte nel finale.
Matri 6 Buoni i suoi primi 25 minuti in cui opera da attaccante esterno, poi si spegne.
Cossu 6.5 Galleggia tra le linee e dai suoi piedi nascono quasi tutte le azioni d’attacco dei sardi.
Jeda 6.5 Non sembra ancora al meglio, ma è suo il cross da cui scaturisce il gol vittoria.
Nene’ 6.5 Dopo 3 minuti timbra il cartellino con un gol pesante. Dimostra concretzza e di non essere un oggetto misterioso.

Le pagelle di Cagliari-Inter, terminata 2-1 per i nerazzurri

CAGLIARI
Marchetti 6 Poco può sui due gol siglati dallo scatenato Milito. Sicuro in alcune uscite.
Canini 5.5 Un primo tempo di buon livello, si divora il raddoppio di testa nella ripresa. Si fa poi sorprendere dall velocità di Milito.
Agostini 6.5 Limita il raggio di azione di Maicon e si fa anche vedere in avanti.
Marzoratti 6 In crescita rispetto all’ultima prestazione, offre una certa sicurezza sulla corsia di destra.
Astori 5.5 Anche lui ha le sue responsabilità nei 4 minuti che costano la partita nel Cagliari.
Conti 6 Guida con precisione la manovra del Cagliari per tutta la partita. Perde però la palla che porta al pareggio di Milito e rimedia anche il quarto giallo consecutivo.
Biondini 6 Non si fa intimorire dalla linea mediana avversaria. Cala alla distanza.
Lazzari 5.5 Una conclusione che impegna Julio Cesar ma perde qualche pallone di troppo.
Dessena 7 Il ragazzo si dimostra già indispensabile per il centrocampo sardo con il suo dinamismo. Coglie un palo che sarebbe valso il 2 a 0.
Matri 6 Si guadagna il rigore e si impegna per tutta la gara. Non trova però mai lo spazio per il tiro.
Cossu 7 Con la sua tecnica e la sua raapidità mette costantemente in difficoltà gli avversari. La salvezza del Cagliari passa per le sue giocate.
Jeda 6.5 In crescita, trasforma il rigore e crea pericoli con le sue accellerazioni. Nel finale manca il gol del pari.
Larrivey s.v. Pochi minuti.
Nene’ 6.5 Impatto positivo sulla gara, meriterebbe forse più spazio.

INTER
Julio Cesar 6 Si fa trovare pronto nella ripresa su alcune conclusioni pericolose degli avversari.
Santon 5.5 Un pò timido, tenta qualche sortita in avanti ma senza la necessaria convinzione.
Zanetti 6 Meglio nella ripresa come laterale sinistro che nel primo tempo come interno di centrocampo.
Cordoba 5.5 Schierato a sopresa titolare, soffre in più di un’occasione.
Chivu 6 Si piazza davanti alla difesa con alterni risultati.
Lucio 6.5 Tiene a galla la difesa nerazzurra con la sua esperienza e concretezza.
Maicon 5.5 Non attraversa il suo periodo di forma migliore: procura il rigoore e fornisce pochi cross e nessuna sgroppata sulla fascia destra.
Motta s.v. Resta in campo appena 20 minuti e poi si fa male.
Sneijder 5 Non si accende mai e vaga per il campo alla ricerca della migliore posizione.
Cambiasso 6 Un rientro tutto sommato positivo ma ha la benzina per un solo tempo.
Stankovic 6.5 Un pò troppo nervoso e falloso, ma inventa l’assist che vale il 2 a 1 di Milito.
Balotelli 6 Meno decisivo che in altre partite, crea comunque scompiglio.
Eto’o 6 Non trova mai un colpo dei suoi, ma si rende ugualmente decisivo: ruba palla a Conti e innesca il gol del pari.
Milito 8 A fari spenti nel primo tempo, nella ripresa si scatena con una doppietta che è un mix di classe e opportunismo.

PAGELLE – Fiorentina – Cagliari 1-0 (Serie A)

FIORENTINA
Frey 6.5 Inoperoso per gran parte del match, si guadagna la pagnotta con un paio di buone uscite
Dainelli 6.5 Corre pochi problemi sia con Larrivey che con Matri
Pasqual 6 Limita le sue sortite offensive, limita con successo il raggio d’azione di Jeda.
Gamberini 6.5 Solita sicurezza in difesa, spazza quando serve.
Comotto 6 Impreciso sui cross, ma offre una prestazione senza sbavature in fase difensiva.
Donadel 6.5 Si cala subito nel clima della partita e va anche vicino al gol.
Santana 6 Entra e offre qualche iniziativa sulla fascia.
Montolivo 5 L’unica nota stonata per Prandelli. Il giovane centrocampista non riesce proprio a prendere in mano il centrocammpo viola.
Vargas 7 Un cross perfetto come quelli alla Playstation. E una ripresa ad alti livelli in cui mette ripetutamente in difficoltà gli avversari di fascia. Peccato per un paio di contropiedi sprecati.
Jovetic 6 Si accende a intermittenza, in un paio di occasioni va vicino al gol.
Zanetti 6.5 Fa tantissima legna in mezzo al campo, dimostrando esperienza e grande senso tattico.
Jorgensen s.v. Entra nel finale.
Marchionni 5.5 Non riesce mai trovare il guizzo decisivo per lasciare il segno nella partita.
Gilardino 8 Fa reparto da solo e sfiora il gol in più di un’occasione. La rete della vittoria è semplicemente da antologia.

CAGLIARI
Marchetti 6 Nessuna responsabilità sul gol viola, per il resto non è chiamato a grandi interventi.
Lopez 6.5 Lotta con grande agonismo per tutta la partita; nel finale deve arrendersi a un infortunio.
Agostini 6 Limita bene Marchionni e cerca anche di proporsi in avanti.
Marzoratti 5.5 Non sembra molto a suo agio nella corsia di destra: Vargas gli crea non pochi problemi e non riesce mai a supportare la manovra.
Astori 5.5 Il ragazzo dimostra talento ma si fa bruciare da Gilardino nell’occasione che decide la partita.
Biondini 5.5 Si sdoppia tra la linea mediana e la fascia ma non conclude granchè.
Dessena 5.5 Prova a dare la scossa, ma sbatte contro la linea mediana viola.
Conti 5.5 Perde il duello contro Zanetti e rimedia il terzo giallo in 3 partite.
Barone 5 Appare ancora un corpo estraneo alla squadra e fa rimpiangere non poco Fini.
Matri 6 Non combina molto ma almeno ci mette impegno.
Cossu 6 L’unico che prova a inventare qualcosa e per questo subisce le “attenzioni” degli avversari per tutta la gara.
Jeda 5.5 Sua l’unica conclusione del Cagliari verso la porta ma non dà mai l’impressione di brillantezza.
Larrivey 4.5 Vaga per il campo alla ricerca di non si sa che cosa. Rimane un mistero perchè Allegri lo schieri titolare.
Nene’ s.v. -Pochi minuti.

CALCIOMERCATO/ Napoli, si insiste per Acquafresca

Il Napoli continua a pensare ad Acquafresca. Il bomber di proprietà dell’Inter, attualmente in prestito a Cagliari, è infatti uno dei nomi caldi per la successione dei deludenti Zalayeta e Denis. I dirigenti partenopei stanno puntando su questo nome viste anche le difficoltà di arrivare a Floccari. Ma anche la corsa per la punta dell’Under 21 non è semplice: innanzitutto il giocatore è già trattato come pedina di scambio nell’ambito dell’affare Milito, in secondo luogo l’Inter vorrebbe cederlo in prestito, al massimo in comproprietà, formule che non vanno esattamente a genio a De Laurentiis, infine lo stesso giocatore ha affermato che, nel caso l’Inter non decidesse di prenderlo in rosa, preferirebbe rimanere a Cagliari.

SINTESI – Cagliari – Roma 2-2 (Serie A)

GUARDA IL VIDEO DELLA SINTESI DELLA PARTITA TRA CAGLIARI E ROMA

MARCATORI: Matri (C) 34′ p.t., Acquafresca (C) 13′ s.t., Totti (R) 18′ s.t., Perrotta (R) 23′ s.t.
CAGLIARI (4-3-1-2): Marchetti; Pisano, Lopez, Canini, Agostini; Fini, Conti, Biondini (39′ s.t. Bianco); Cossu (26′ s.t Mancosu); Jeda, Matri (35′ p.t Acquafresca). (Lupatelli, Matheu, Sivakov, Ragatzu). All.: Allegri
ROMA (4-3-1-2): Arthur; Cassetti, Mexes, Panucci, Tonetto (37′ p.t Motta); Taddei (19′ s.t Perrotta), De Rossi, Brighi; Pizarro; Vucinic (19′ s.t Montella), Totti. (Julio Sergio, Loria, Diamoutene, Menez). All.: Spalletti
ARBITRO
NOTE - Cielo sereno, giornata ventosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 18.000 circa. Ammoniti: Fini, Motta, Pisano per gioco scorretto; Cossu per proteste; Conti e Totti per comportamento non regolamentare. Angoli: 12-3 per la Roma. Recupero: 5′ e 4′.

PAGELLE – Le pagelle di Cagliari-Roma, terminata 2-2

CAGLIARI
Marchetti 7 Nonostante i due gol al passivo è comunque protaginista. Decisivo in avvio su Brighi, compie un autentico miracolo nel finale su Totti.
Canini 5.5 Quando Totti lo punta sono dolori. Non sempre riesce a rimediare con il fisico.
Pisano 5.5 Gara meno convincente di tante altre, un suo intervento maldestro propizia il 2 a 1 di Totti.
Lopez 6 Lucido in difesa, per poco non trova anche il gol in avanti.
Agostini 6.5 Molto reattivo, da un suo recupero nasce l’azione del 2 a 0.
Bianco s.v. Pochi minuti.
Conti 6 Nel primo tempo patisce il pressing dei centrocampisti avversari. Nella ripresa sale di tono e dispensa un paio di ottimi assist non sfruttati.
Fini 6.5 Entra nell’azione del 2 a 0, ci crede sino alla fine.
Biondini 5.5 Protesta troppo quando Totti continua l’azione che porterà al 2 a 2. Avrebbe fatto meglio a intervenire con più decisione.
Mancosu 6 Qualche spunto nel momento migliore della Roma.
Acquafresca 6.5 Più attivo che nelle ultime esibizioni, sigla il gol del raddoppio.
Matri 7 Si fa male, ma trova il gol dell’1 a 0 con un perfetto stacco di testa.
Cossu 6.5 Pennella l’assist per l’1 a a 0, fallisce però un contropiede che poteva portare al 3 a 0. Troppo nervoso, Allegri lo richiama in panchina.
Jeda 5.5 Appoggia bene per il gol di Acquafresca, ma si divora il gol vittoria a tu per tu con Artur.

ROMA
Artur 5.5 Non ha colpe particolari sui gol, ma dimostra incertezza in svariate occasioni.
Motta 6 Rileva Tonetto, non demerita ma neppure impressiona.
Mexes 5.5 Qualche buon intervento di testa, ma troppo immobile in occasione dei due gol.
Tonetto 6 Un primo tempo senza infamia e senza lode, poi si fa male ed è costretto a uscire.
Panucci 6 Anche lui troppo poco reattivo sui due gol, ma evita il terzo con un buon intervento su Cossu. Bene di testa anche su Jeda.
Perrotta 7 Entrato da pochi minuti. inventa il bellissimo gol del 2 a 2. Ci mette anche tanto dinamismo.
Cassetti 5 Grave il suo errore che favorisce il 2 a 0 dei sardi.
Brighi 6 Abile negli inserimenti e in fase di rottura, si divora però un paio di gol.
Pizarro 5 Gira a vuoto, sbaglia molti passagi e non riesce mai a innescare la coppia d’attacco.
Taddei 5 Nel ruolo di interno destro non riesce a incidere, sbaglia tantissimo.
De Rossi 6 Ci mette la solita grinta ma è meno lucido che in altre partite.
Vucinic 4.5 Si cancella da solo dal campo. Mai in partita.
Totti 7.5 Molto attivo già nel primo tempo, nella ripresa trascina la squadra: delizioso il dribbling per il 2 a 1, avvia l’azione che porta al pari. Marchetti gli nega il terzo gol.
Montella 5.5 Ci prova, ma purtroppo non ha più la freddezza dei bei tempi.

PAGELLE – Cagliari, è tilt. Palermo – Cagliari (5-1). Leggi le pagelle dei rossoblu

Marchetti 6 Nonostante i 5 gol al passivo è uno dei meno colpevoli, ed anzi nel primo tempo ci mette più di una pezza su Cavani e Miccoli. Forse un pò avventata la sua uscita sul 3 a 1.
Canini 4.5 Prestazione ricca di amnesie: perde completamente l’uomo in occasione degli ultimi 3 gol dei rosanero.
Agostini 6 Dalla sua parte i rosanero non sfondano.
Pisano 5.5 Parte molto bene, dialogando con Fini e compagni. Poi dopo il 3 a 1 si perde un pò. Dimostra comunque un’altra sicurezza rispetto a Matheu.
Astori 5 Dimostra tutta la sua inesperienza con l’errato rinvio su Cavani che porta al gol del 4 a 1.
Matheu 4 Una gara che dimostra che non può giocare da terzino destro a cospetto di calciatori rapidi come Balzaretti e Miccoli. Rischia il rosso e anche la “vendetta” di Ballardini.
Parola 6 Si fa male dopo mezz’ora. Sino a quel momento aveva lottato.
Fini 5.5 Non aiuta in fase difensiva Matheu, si riscatta parzialmente con l’assist che vale il 2 a 1.
Conti 5 Gara nervosa, soffre il centrocampo avversario e non tampona come sa fare.
Lazzari 5 Coglie un palo in avvio, ma era una palla da mettere dentro. Da trequartista fa rimpiangere Cossu, sulla sinistra non incide.
Matri 5 Qualche occasione in più del compagno d’attacco, ma raramente inquadra la porta.
Jeda 6 Tiene palla e fa movimento, trova a inizio ripresa il 2 a 1. Difficile per il Cagliari rinunciare a un giocatore con queste caratteristiche.
Ragatzu 6 In campo per fare esperienza, si mangia un gol.
Acquafresca 5 Abulico e spento, non trova mai lo spazio per concludere a rete.

Pagina successiva »