DirettaPartite.com

Jump to content.

SINTESI – Catania – Napoli 0-0 (Serie A)

PAGELLE – Le pagelle di Catania-Napoli, terminata 0-0 (Serie A)

CATANIA
Andujar 6 Bravo a rimanere concentrato sul tiro da due passi di Lavezzi.
Potenza 5.5 Costretto a seguire Lavezzi, una volta l’argentino gli sfugge e per poco il Napoli non passa.
Terlizzi 6 Dietro fa buona guardia, in avanti fallisce un’ottima occasione, ma segnare non è il suo mestiere.
Bellusci 6 Ci mette tanta euforia, a volte anche troppa. Costretto a uscire alla fine del primo tempo.
Augustyn 6 Entra alla fine del primo tempo, si disimpegna bene in difesa, si fa vedere qualche volta in avanti.
Alvarez Valeira 6 Presidia bene la fascia, in fase offensiva fa quel che può, si impegna, ma palesa evidenti limiti.
Llama 7 Il suo piede sinistro è la cosa più bella del Catania. Dal suo piede nascono sempre cross, punizioni e angoli interessanti. Un suo tiro da fuori impegna pericolosamente De Sanctis.
Carboni 5.5 Maratoneta della mediana, ma oggi il Catania aveva bisogno di incisività in avanti, lui non può dargliela.
Pesce s.v. Entra nel finale.
Biagianti 5.5 Tanto agonismo, ma poche idee.
Izco 5.5 Spazio per affondare ne avrebbe, ma lui non ne approfitta.
Morimoto 5 Fa grandi cose in fase di preparazione e di difesa della palla, ma poi sbaglia gol clamorosi. E per una punta è quello che conta di più.
Mascara 5.5 Lodevole per l’impegno, si muove tantissimo, arretra il raggio d’azione. Ma da lui ci si aspettano gol e invenzioni. In questo manca.
Plasmati 5 In campo l’ultima mezz’ora per dare profondità, potenza e centimetri, fallisce l’obiettivo.

NAPOLI
De Sanctis 6.5 E’ bravo a rimanere in piede quando Morimoto si ritrova tutto solo davanti a lui. Poi è efficace e attento soprattutto nelle uscite.
Maggio 5 Mancano i suoi affondo sulla destra eppure lo spazio ce l’avrebbe.
Grava 6 Prende in consegna Morimoto quando transita dalle sue parti e lo limita.
Aronica 6 Grintoso e deciso, presidia bene la sinistra anche se sono poche le proiezioni offensive.
Contini 6 Stringe i denti e bada al sodo.
Cannavaro 6 Non sempre è bello da vedersi negli interventi difensivi, ma oggi non commette errori.
Pazienza 6 Entra dopo mezz’ora al posto dell’infortunato Gargano. Fa il medianaccio pensando più a distruggere che a costruire.
Cigarini 5.5 Regia poco lucida, troppo molle.
Hamsik 5 Non trova lo spazio tra le linee quando gioca da trequartista. Poi Mazzarri lo arretra a centrocampo e si limita a smistare i palloni.
Gargano 5.5 Fuori dopo mezz’ora per distorsione al ginocchio sinistro. Quando era in campo era apparso sotto tono.
Datolo 6 Qualche spunto interessante, forse entra troppo tardi.
Lavezzi 5.5 Gioca da solo, quando entra in possesso pallo se ne porta a spasso due o tre. Ma è tutto fine a se stesso e non serve alla squadra.
Denis s.v. Cinque minuti in campo. E’ vivace.
Quagliarella 5 La squadra non lo aiuta, lui si innervosisce e la prestazione che ne esce è nettamente insufficiente.

LE PAGELLE – Le pagelle di Juventus-Napoli, gara terminata 2-3 (Serie A)

JUVENTUS
Buffon 6.5 Si supera sul tiro di Aronica nel primo tempo. Nella ripresa respinge il colpo di testa di Denis ma non può nulla su Datolo e sulle due conclusioni di Hamsik.
Grosso 6 Controlla bene la fascia nel primo tempo, poi nella ripresa soffre come tutta la squadra.
Chiellini 6 Ferma diverse incursioni ma sulle palle alte soffre più del solito. Nel finale cerca di rendersi pericoloso in avanti ma ottiene soltanto un ingiusto cartellino giallo.
Grygera 5.5 Spinge nel primo tempo e serve a Trezeguet il cross del vantaggio. Nella ripresa entra Datolo e lui non riesce a contrastarne le avanzate.
De Ceglie s.v. Entra nel finale ma non incide.
Cannavaro 5.5 Contro la squadra della sua città va spesso in affanno, soprattutto quando Lavezzi lo affronta in velocità.
Felipe Melo 5.5 Solito combattente, lotta a centrocampo ma nel finale forse avrebbe dovuto assicurare maggiore copertura alla difesa.
Giovinco 6.5 Cerca costantemente di saltare l’uomo e ad inizio ripresa sfrutta al meglio l’errore di Contini. Ha sulla coscienza però l’errore di mira dopo un minuto di gioco.
Poulsen 5.5 Schierato al posto di Sissoko, ha doti diverse rispetto al maliano. Ha corsa e determinazione, ma quando si tratta di impostare non si dimostra all’altezza.
Tiago 5 Deve sostituire Camoranesi ma lo fa rimpiangere, sia in fase di sostegno alle punte sia quando, nel finale, rinvia male e permette ad Hamsik di segnare il 3-2.
Diego 6 Alterna lampi a lunghi momenti di oscurità. Soffre la marcatura stretta dei difensori del Napoli e anche sui calci piazzati fa vedere di non essere nella serata migliore.
Camoranesi 6 Gioca bene la prima mezzora, accentrandosi spesso e lasciando a Grygera la possibilità di spingere. Poi si scontra con Contini ed è costretto ad uscire.
Trezeguet 6.5 Non tocca la sfera per 35 minuti poi trasforma in oro il cross di Grygera con uno stacco imperioso. Si muove molto ma non riesce a rendersi pericoloso in altre occasioni.
Amauri 5.5 Ha la febbre ma Ferrara si aggrappa a lui nel finale per tentare di trovare il pari. Non si rende pericoloso e rimedia un cartellino rosso che peserà nelle prossime giornate.

NAPOLI
De Sanctis 5.5 Sul gol di Trezeguet poteva forse fare qualcosa di più. In generale non dimostra mai sicurezza, soprattutto sulle uscite alte.
Maggio 6.5 Copre bene la fascia, limita il raggio d’azione di Grosso e si propone in avanti nella ripresa.
Aronica 6 Soffre nella prima mezzora contro Camoranesi, poi una volta uscito l’italo-argentino ha la meglio sulla sua fascia.
Contini 5 La disattenzione che permette a Giovinco di segnare il 2-0 è imperdonabile. Per sua fortuna il Napoli rimonta ed espugna Torino.
Cannavaro 6.5 Partita di grande orgoglio, si supera fermando Giovinco lanciato verso la porta nella ripresa e coprendo bene sulle palle alte.
Campagnaro 5.5 Poco attento in occasione del gol di Trezeguet, soffre anche quando deve affrontare Giovinco.
Cigarini 6.5 Contributo spesso oscuro, ma grande intelligenza in mezzo al campo.
Hamsik 7 Grande prestazione per il giocatore slovacco che sigla il 2-1 con un destro sottomisura e poi realizza la rete dello storico 3-2 con un destro sotto l’incrocio. Decisivo.
Gargano 6.5 Corsa continua nella zona centrale del campo, ha la meglio su Poulsen e Tiago.
Pazienza s.v. Entra negli ultimi minuti.
Denis 6 Non trova il gol ma tiene in costante apprensione la difesa della Juventus, sfiorando il gol di testa per due volte nel primo tempo.
Quagliarella 6.5 Entra nel finale e cerca di sfruttare al meglio gli spazi offerti dalla difesa bianconera.
Datolo 7.5 Con il Napoli sotto di due gol, entra in campo con la giusta mentalità e cambia l’incontro. Serve subito ad Hamsik il cross del 2-1, poi realizza in mischia la rete del pari e nel finale lancia diverse ripartenze. Uomo-partita.
Lavezzi 6.5 Si vede poco nel primo tempo poi nella ripresa, con gli spazi concessi dai bianconeri, sfrutta al meglio la sua velocità.

PAGELLE – Le pagelle di Napoli-Bologna, terminata 2-1

NAPOLI
De Sanctis 7 -Sul primo gol non può nulla ma è strepitoso su Di Vaio nel secondo tempo
Aronica 5.5 -Non esaltante oggi, costantemente superato da Di Vaio
Contini 5.5 -Prova tutta di corsa per il difensore partenopeo ma pecca in qualità
Cannavaro 6 -Controlla bene Zalayeta ed è attento in chiusura
Maggio 7 -Anche lui come Campagnaro ritrova Mazzarri e la sua verve nell’inserimento tra le linee. Firma i tre punti al 90′ facendosi trovare al posto giusto
Rinaudo s.v. -Entra al 90′ a giochi fatti
Campagnaro 6.5 -Bella prova per il pupillo Mazzarri ai tempi della Sampdoria
Hamsik 6 -Non punge lo slovacco, stanco e apparso fuori forma
Pazienza 6 -Subito in partita, spinge sulla fascia e si rende pericoloso in parecchie occasioni
Gargano 6 -Solito regista forse un po’ troppo lezioso
Datolo 6.5 -Bella la prova dell’argentino, sostituito nel secondo tempo per un cambio di modulo di Mazzarri
Lavezzi 7 -Riesce a convincere Mazzarri a schierarlo dal primo minuto senza far pesare il fuso orario argentino. La scelta gli dà ragione e sembra che Napoli abbia ritrovato il suo principe
Pia’ 6 -Pochi minuti per lui, ma di sostanza
Quagliarella 7 -Tutto cuore il ragazzo di Napoli: firma il pareggio, ma per tutta la partita si batte andando a recuperare palla nella propria metà campo. Gladiatore

BOLOGNA
Viviano 6.5 -E’ bravo il giovane portiere del Bologna ad opporsi prima a Lavezzi poi a Cannavaro, non può nulla sui gol
Britos 7 -Il migliore dei suoi. Un difensore molto diverso da quello impacciato e preciso di qualche tempo fa
Zenoni 5.5 -Parte bene spingendo sulla fascia, poi si eclissa lasciando praterie ai partenopei
Lanna 5.5 – Perde Maggio sul 2-1, errore imperdonabile
Portanova 6 -Pericoloso sui calci da fermo grazie al suo stacco aereo, bravo in difesa a contenere prima Datolo poi Quagliarella
Mingazzini 5 -Lascia il campo al 67′, la sua partita non è stata da incorniciare
Guana 5.5 -Imbrigliato in mezzo, prima da Gargano poi da Pazienza, non riesce a essere pericoloso
Valiani 6 -Prova a costruire le manovre felsinee, ma non è preciso nei lanci prima per Adailton poi per Di Vaio
Tedesco 6 -Solita grinta, ma Pazienza oggi lo fa ammattire
Mudingayi 5.5 -Entra e si fa ammonire, bel temperamento. Deve essere più incisivo a centrocampo
Osvaldo s.v. -Entra al 90′
Di Vaio 6 -Come al solito l’attaccante più pericoloso, nella ripresa però si divora un gol già fatto che risulterà poi pesantissimo ai fini del risultato
Adailton 7 -Firma il gol della grande illusione con una bellissima punizione di sinistro, esce nella ripresa per un affaticamento
Zalayeta 5.5 -Fischiatissimo dal pubblico di casa, si impegna ma non incide come vorrebbe

PAGELLE – Le pagelle di Roma – Napoli terminata 2-1 (Serie A)

ROMA
Lobont 5.5 Incerto sul gol di Lavezzi, peraltro incassato dopo pochi minuti dal suo ingresso. Non ha troppe occasioni per riscattarsi.
Julio Sergio s.v. senza voto
Motta s.v. senza voto
Riise 5.5 Poche iniziative sulla fascia, ci prova dalla lunga distanza ma la mira non è quella delle giornate migliori.
Burdisso 6.5 Dà sicurezza a tutto il reparto facendo valere il proprio mestiere e il proprio tempismo nella chiusure.
Andreolli 6 Soffre quando dalle sue parti arriva Lavezzi ma nel complesso merita la sufficienza.
De Rossi 6 Gara ordinata ma nulla più. Dà l’impressione di voler tirare il fiato.
Perrotta 6.5 Pericoloso già nei primi minuti, gioca un buon primo tempo entrando anche nell’azione del pari. Cala però nella ripresa, rimediando un gialllo e rischiando il secondo nel finale.
Cassetti 6 Si piaza a destra, contro Datolo che gli dà più di un grattacapo, ma alla fine se la cava.
Pizarro 6.5 Metronomo del centrocampo, bravo sia in interdizione che nell’impostazione.
Faty 6.5 Alcune buone iniziative, tra cui un gran tiro al volo che avrebbbe meritato miglior fortuna.
Totti 7.5 La Roma vince grazie a lui: fortunato sul primo gol,ma il secondo è una sua personale prodezza, che gli costa anche un infortunio al ginocchio. Resta stoicamente in campo per non lasciare la squadra in 10 e riesce ugualmente a rendersi utile.
Vucinic 5.5 Lotta, va su tutti i palloni ma manca in fase di conclusione.
Cerci 5.5 Tanto impegno ma conclude poco.

NAPOLI
De Sanctis 7 Due grandi interventi su Perrotta e Totti, sui gol non può fare di più.
Contini 5.5 Fa molta fatica con Totti, ricorre ai falli per arginarlo ma anche così va in sofferenza.
Cannavaro 5.5 Nervoso, litiga con Vucinic, ed è assente sull’azione del pari.
Maggio 5.5 Buon inizio, cala però nel finale, proprio quando il Napoli ne avrebbe bisogno per l’assalto finale.
Rinaudo 6 Il migliore dei tre difensori, ci mette energia e abnegazione.
Zuniga s.v. senza voto
Gargano 6 Solito lottatore, tra i pochi a restare lucido fino alla fine, anche se non può essere lui a risollevare le sorti della sua squadra.
Cigarini 5.5 Generoso, nulla più.
Hamsik 5.5 Corre molto, spesso a vuoto. Entra nell’azione del gol di Lavezzi, ma potrebbe fare di più.
Lavezzi 6.5 Un bel gol, fortemente voluto e tanto dinamismo, anche se i compagni faticano a stargli dietro.
Hoffer 5.5 Una sola azione degna di nota, un colpo doi testa fuori, ed è anche l’azione più pericolosa del Napoli nella ripresa.
Quagliarella 5.5 In calo, tenta un paio di conclusioni nettamente fuori bersaglio. Non riesce a dare imprevedibilità all’attacco napoletano.
Datolo 6.5 Prestazione convincente, va spesso al tiro e al cross, dalla sua parte nascono le azioni migliori.
Denis s.v. senza voto

PAGELLE – Le pagelle di Inter-Napoli, terminata 3-1 per i nerazzurri (Serie A)

INTER
Julio Cesar 6.5 Una bella e difficile parata su Quagliarella in mezzo ad una serata di riposo.
Zanetti 6 Ordinaria amministrazione, contro avversari in totale confusione.
Cordoba s.v. Senza voto.
Chivu 6 Presidia senza troppi problemi la corsia di sinistra.
Samuel 6 Fermo, come i compagni, sul corner che manda in gol Lavezzi ma è l’unico errore di una prova solida, senza fronzoli.
Lucio 6.5 Un bel gol e tanta personalità, anche se non è impecccabile all’inizio su Quagliarella.
Maicon 6.5 Sfiora il gol con un gran tiro da fuori area nel primo tempo. In una gara del genere non deve faticare più di troppo per meritare un’ampia sufficienza.
Muntari 6 Entra a partita già chiusa, si limita al proprio dovere senza strafare.
Mancini s.v. senza voto
Sneijder 6 Inizio promettente, poi sparisce progressivamente dal match.
Cambiasso 6 Sta piano piano recuperando la condizione, partite come queste sono l’ideale per rientrare in forma senza fretta.
Stankovic 6.5 Molto attivo, specie nel primo tempo, quando c’è partita. La litigata con Contini che gli costa l’ammonizione, però, poteva evitarla.
Eto’o 7 Gol, assist per Milito, e tanto sacrificio in fase di ripiegamento. Recupera palloni su palloni e tiene costantemente in ansia gli avversari.
Milito 6.5 Abile a sfruttare l’assist di Eto’o per il raddoppio, seppur in posizione di dubbio fuorigioco. Anche lui, come Eto’o si fa apprezzare per i palloni recuperati a metà campo.

NAPOLI
De Sanctis 6 Abbandonato dai difensori, può fare obbiettivamente poco per evitare il tracollo.
Maggio 5.5 Qualche timida iniziativa sulla fascia e qualche cross interessante. Null’altro.
Aronica 6 Non sbaglia niente, ma quando la partita è già chiusa da un pezzo.
Contini 5 Eto’o è imprendibile, ci prova con le maniere forti ma va a fondo anche lui.
Cannavaro 5 In serata no, come tutti i compagni di reparto e quasi tutta la squadra. Dopo 5′ è già in apnea.
Santacroce 5 Anche lui in bambola come gli altri. Piccola attenuante: si infortuna ed è costretto ad uscire.
Zuniga 5.5 Schierato a sorpresa da Donadoni, non fa molto per meritare la fiducia dell’allenatore.
Hamsik 5 Nemmeno lontano parente del solito Hamsik. Non si rende mai pericoloso.
Bogliacino 5 Gira a vuoto, non riesce a rendersi utile.
Gargano 5 Vedi Bogliacino. Ci mette la grinta ma non basta.
Pazienza s.v. senza voto
Denis 5.5 Produce solo un tiraccio fuori bersaglio.
Quagliarella 5.5 Un bel colpo di testa pericoloso nel primo tempo, poi esce dal match e non lo si vede più.
Lavezzi 6 A parte il gol, è l’unico a lottare e a crederci fino alla fine.

Le pagelle di Napoli-Udinese terminata 0-0

NAPOLI
De Sanctis 7 Due ottimi interventi, il primo su Pepe, il secondo su Di Natale.
Grava s.v. Entra nel finale.
Contini 5.5 Commette troppi errori, fa tremare la difesa.
Cannavaro 6 Fa la guardia mentre i suoi tentano il forcing.
Santacroce 6 Un po’ scomposto, ma sempre efficace negli interventi difensivi.
Rinaudo 6 Fa buona guardia dietro, controlla bene gli avanti bianconeri.
Zuniga 5.5 Parte bene facendosi vedere spesso sulla destra, poi si spegne.
Cigarini 6.5 Parte timido, poi esce alla distanza provando a illuminare le azioni offensive dei suoi.
Gargano 5 Corre, ma è troppo impreciso e poco lucido.
Hamsik 5 Tende a nascondersi e sbaglia molti appoggi. Nel finale fallisce una clamorosa palla gol.
Lavezzi 6.5 Si muove molto, sempre nel vivo del gioco, ma predica nel deserto.
Hoffer s.v. Si muove bene, ma gioca solo una ventina di minuti.
Quagliarella 5 Troppo statico, non trova mai lo spiraglio giusto.
Datolo 6 Bene per un’ora, quando fa da puntello ordinato sulla sinistra. In sofferenza nel finale su Sanchez.

UDINESE
Handanovic 6.5 Respinge tutto ciò che il Napoli conclude nello specchio.
Zapata 6 Se ne sta tranquillo sulla destra limitandosi a controllare e a scendere poco.
Domizzi 6 Lavezzi lo fa soffrire, ma lui tutto sommato tiene botta.
Lukovic 6.5 Veloce nei recuperi e duttile tatticamente.
Coda 6.5 Bravo ad annullare Quagliarella.
Lodi 5.5 Si vede poco.
D’agostino 5 Lento e macchinoso, oggi l’Udinese ha fatto a meno della sua regia.
Inler 6.5 Bene in fase di interdizione e prova anche a costruire qualcosa.
Isla 6 Prezioso motorino di centrocampo, non sempre lucido in fase di appoggio.
Sanchez 6 Venti minuti di vivace pericolosità.
Floro Flores 6 Svaria su tutto il fronte, fa salire la squadra, si sacrifica.
Di Natale 7 Al di là del gol regolare che aveva fatto, una bella partita, si muove molto e cerca sempre la giocata vincente.
Corradi s.v. In campo per gli ultimi venti minuti.
Pepe 5.5 Un bel diagonale che impegna De Sanctis, poi poco altro.

PAGELLE – Genoa – Napoli 4-1 (Serie A)

GENOA
Amelia 7 -Grande prestazione per il numero uno rossoblu che non solo svloge al meglio il proprio compito, ma da il la a due dei 4 gol genoani
Biava 7 -Prestazione superlativa e qualcuno già lo suggerisce a Lippi
Moretti 6.5 -Normale amministrazione per il difensore, anche perchè dalla sua fascia non c’è anima viva
Mesto 7 -Grande partita dell’ex reggino che oltre al gol corre e conquista palloni a centrocampo
Criscito 6 -Rimane in campo solo 20 minuti impegnando severamente De Santis, fino a quell’abbbaglio di Tagliavento
Papastathopoulos 6.5 -Il greco fà sentire la sua presenza prima su Quagliarella poi su Lavezzi. Ottimo in fase di copertura meno in quella avanzata
Kharja 6.5 – corre per il resto del tempo rimasto dal suo ingresso, e si toglie anche la soddisfazione di tirare il rigore del 4 a1
Zapater 7 -Forse l’acquisto più corretto del club di Preziosi. Non solo fantasia.
Rossi 6.5 -Mastino di centrocampo, lotta su ogni pallone a discapito dei centrocampisti partenopei
Milanetto 6.5 -Il regista del genoa segue copione alla mano le indicazioni di Gasperini e la partita prende la piega voluta
Sculli 6 -Si procura il rigore dell’1 a 1, ma è troppo nervosa e alla fine del primo tempo Gasperini lo lascia negli spogliatoi
Crespo 7 -Torna al gol il centravanti argentino, concludendo in bellezza un azione di palacio, per il restoo tanto sudore per sostituire Floccari
Floccari 7 -Grande prestazione dell’ex atalantino che da grande attaccante crea lo spazio per l’inserimento dei vari Sculli e Mesto. Ciliegina sulla torta il gol su rigore
Palacio 7 -entra al posto di Sculli e cambia la partita, generoso nel servire Crespo nell’azione del 3 a 1.

NAPOLI
De Sanctis 6 -Ultimo baluardo disperato di questo Napoli
Aronica 5.5 -non male fino a metà del 2° tempo poi sparisce fino al momento del suo fallo da espulsione
Contini 5 -superato sempre nell’uno contro uno da Mesto.
Cannavaro 6 -cerca di opporsi come può agli attacchi del genoa maschrando alcune pecche dei suoi compagni di reparto.
Maggio 5.5 -prova i suoi soliti inserimenti senza però graffiare
Campagnaro 6 -Forse uno pò troppo ingeneroso il pubblico nei suoi confronti…dal fallo dell’ex doriano comincia la rincorsa del Genoa.
Cigarini 5 -Perde la sua proverbiale lucidità e donadoni lo sostituisce a metà ripresa
Hamsik 6.5 -L’uomo più in forma del Napoli e si vede, grande gol e feeling perfetto con Quagliarella
Pazienza 4.5 -completamente in bambola per tutta la partita
Gargano 6 -cerca almeno di far meglio di Cigarini
Lavezzi 5.5 -torna stanco dalla tournè sud americana e non incide nel match ormai comproimesso
Pia’ 5 -inpalpabile la prova del ragazzo che si fà vedere solo in una rara conclusione a rete
Quagliarella 6 -Si muove bene ma Gasperini ha pronta per lui una gabbia, che funziona benissimo e il ragazzo di napoli stavolta non incide

CALCIOMERCATO/ Napoli, per Zalayeta al Bologna è fatta. Si continua a trattare per Mudingayi

CALCIOMERCATO NAPOLI – Con tutta probabilità si concluderà oggi la trattativa fra il Bologna e il Napoli per il trasferimento in rossoblu di Marcelo Zalayeta. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, infatti, fra le due società è stato trovato l’accordo per il prestito del giocatore. L’attaccante uruguaiano sosterrà lunedì prossimo le rituali visite mediche mentre domani sera dovrebbe essere allo stadio Dall’Ara per assistere alla sfida contro la Fiorentina.

Archiviato il prestito del Panteron, le due società continuano a trattare per Mudingayi, obiettivo del Napoli. Il centrocampista vuole fortemente i partenopei e la trattativa sembra possibile. Attenzione però all’interesse dello Stoccarda che nelle ultime ore si sarebbe fatto sotto.

CALCIOMERCATO/ Napoli, Mudingayi sì! A Bologna Zalayeta e Pazienza

CALCIOMERCATO NAPOLI – Sembra arrivata a una stretta finale la trattativa di calciomercato tra Napoli e Bologna per Mudingayi. Ieri, secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, c’è stato un incontro tra il ds felsineo Fabrizio Salvatori e Pierpaolo Marino. Sembra che si sia raggiunto un accordo di massima per l’arrivo in maglia azzurra di Gabry Mudingayi, mentre Zalayeta ha già dato il suo assenso per il trasferimento in Emilia.

Al momento le distanze sono sulle modalità del trasferimento. Per Zalayeta il Napoli chiede la comproprietà mentre il Bologna vorrebbe solo il prestito. Per il centrocampista congolese invece Salvatori chiede soldi, mentre Marino vuole inserire Pazienza. Ipotesi che conferma anche il suo agente Vincenzo D’Ippolito a Radio Goal. «Bisogna aspettare gli ultimi giorni di calciomercato, ora ci sono le prime partite. La squadra più avanti su Pazienza è il Bologna».

Pagina successiva »