DirettaPartite.com

Jump to content.

LE PAGELLE – Le pagelle di Milan-Parma, gara terminata 2-0 (Serie A)

MILAN
Dida 6.5 Buon periodo, attento e felino, anche stasera non commette errori. Pare finalmente ripreso ed il popolo rossonero torna a sognare ancora il pluripremiato portierone. Redivivo.
Kaladze 6.5 Attento e sicuro rappresenta un ostacolo insuperabile per lo sterile attacco emiliano. Diga.
Zambrotta 6 Rileva Antonini al 52′ e, nonostante si veda meno in fase offensiva, copre con carattere ed esperienza.
Oddo 6.5 Buona la sua spinta sulla fascia destra caratterizzata da un numero innumerevole di cross anche se non tutti da standing ovation.
Thiago Silva 7 Nessuna distrazione per il difensore centrale del Milan. All’87′ davvero pregevole la sua azione in progressione partendo dalla difesa, scambio veloce con Borriello e conclusione di testa che si stampa sulla traversa. Anni fa si sarebbe commentato: “Avanza Baresi!”, un buon passo verso un’eredità pesantissima ma le qualità del giovane brasiliano fanno ben sperare.
Flamini s.v. Non giudicabile.
Seedorf 6.5 Determinante il suo apporto soprattutto nelle azioni d’attacco. Crea spazio e gioca a testa alta. Elegante.
Gattuso 6.5 Solita grinta e generosità al servizio della squadra. Guerriero.
Ambrosini s.v. Non giudicabile.
Pirlo 7 Da lui passano decine di palloni e lui li distribuisce in maniera egregia dettando i tempi della manovra offensiva rossonera. Oscar alla regia.
Antonini 6.5 Buon lavoro sulla fascia sinistra spesso in tandem offensivo con Ronaldinho. Esce al 52′ per infortunio, sostituito da Zambrotta.
Ronaldinho 7 In grande serata, si diverte e fa divertire con le sue magiche giocate. All’11′ indovina un assist in area che Borriello deve solo spingere in rete. Al 93′ si ripete e serve nuovamente il centravanti rossonero. Due magie, due gol. Dinho Potter.
Borriello 8 Al 12′ raccoglie in area un assist delizioso di Ronaldinho e calcia di sinistro tra le gambe di Mirante realizzando il gol del prezioso vantaggio rossonero. Poi tutta una gara di grande impegno e volontà fino al 93′ quando ancora su assist di Ronaldinho realizza con una mezza rovesciata la sua personale doppietta. Cecchino.
Pato 7 Vivacissimo tiene costantemente in apprensione la retroguardia gialloblu con le sue giocate in velocità. Al 69′ viene anche placcato in area da due difensori ma per l’arbitro è tutto, inspiegabilemente, regolare. Incontenibile.

PARMA
Mirante 5.5 Salva parecchio durante tutta la gara ma sulle due reti non è certo incolpevole: sotto le gambe il primo gol e non prova nemmeno ad intervenire sul secondo.
Zaccardo 6 Buon lavoro di copertura specie nella ripresa.
Panucci 4.5 Nervoso e spaesato. Emblematica l’immagine che lo vede immobile ed estasiato nell’ammirare la bella sforbiciata di Borriello che vale il 2-0. Incantato.
Lucarelli 6 Spinge bene sulla sinistra mettendo talvolta in seria apprensione la retroguardia rossonera. Pungente.
Dellafiore 5.5 Soffre parecchio le scorribande di Ronaldinho. Disorientato.
Dzemaili 6 Grande impegno ed una traversa che sta ancora tremando al Meazza. Al 61′ lascia spazio ad Amoruso.
Galloppa 5.5 Più quantità che qualità. Al 76′ lascia spazio a Budel.
Morrone 6 Buon lavoro in fase d’interdizione a metà campo, decisamente meno nelle conclusioni.
Budel s.v. Non giudicabile.
Lunardini 5 A metà campo è praticamente sovrastato dall’asfissiante manovra di Pirlo.
Bojinov 5 Viene controllato dalla difesa rossonera e quando riesce a trovare qualche conclusione finiscono tutte fuori misura. Imballato.
Amoruso 5 Lento e macchinoso non rappresenta mai un problema per la difesa di casa.
Lanzafame 5 Venticinque minuti di falli a volontà. Spacca ossa.
Paloschi 5.5 Pressa parecchio ma l’unica vera buona occasione la trova al 71′ quando controlla bene in area e conclude ma la palla, purtroppo per lui, si pegne di pochissimo alta sopra la traversa. Pochino.

PAGELLE – Le pagelle di Parma – Siena terminata 1-0

PARMA
Mirante 6 Poco da fare quest’oggi.
Zaccardo 6.5 Sempre presente nelle chiusure su Maccarone nel primo tempo. In complesso una buona partita.
Castellini 6 Buona partita, senza infamia e senza lode.
Panucci 6.5 Sempre puntuale, gioca d’esperienza.
Lucarelli 6.5 Ottimo nelle coperture, puntuale e pulito.
Morrone 6 Buona partita nel complesso, tanta quantità.
Zenoni 6 Qualche galoppata sulla fascia e qualche buon croos.
Lunardini s.v. Poche le palle toccate.
Galloppa 7 E’ un punto di riferimento per tutto il centrocampo parmense, da valutare in chiave nazionale.
Dzemaili 6.5 Buona prova a centrocampo.
Paloschi 5.5 Buoni i movimenti, ma poca fortuna. Sbaglia due colpi di testa sotto misura che avrebbero potuto chiudere la partita.
Bojinov 6.5 Di buono c’è il gol che sblocca la partita, ma non è ancora in forma perfetta.
Amoruso 5.5 Poco incisivo in fase di finalizzazione.

SIENA
Curci 6.5 Buone parate nel finale del secondo tempo, incolpevole sul gol di Bojinov.
Brandao 5.5 Qualche disattenzione nel primo tempo, meglio nel secondo.
Del Grosso 6 Tutto sommato una partita dignitosa.
Terzi 5 Non al massimo della forma, colpevole sul gol di Bojinov.
Ekdal 6.5 Un’ottima azione in solitaria e alcune buone coperture dietro.
Codrea 6 Fa il suo lavoro, ma come tutto il suo reparto, quest’oggi non eccelle.
Vergassola 6 Buon secondo tempo.
Fini 4 Per un giocatore della sua esperienza un’espulsione del genere non è accettabile. Lascia la sua squadra in dieci per tutto il secondo tempo.
Genevier 5.5 Gioca solo un tempo. Non riesce a dare il giusto ritmo alla manovra del proprio reparto.
Rosi 6 Prestazione buona, finché il fisico tiene.
Jajalo 6.5 Entra nel secondo tempo e da movimento al centrocampo senese.
Ghezzal 5.5 Bene sul piano fisico, ma abbastanza inconsistente nel complesso.
Maccarone 6 Nel primo tempo si vede appena, nel secondo riesce più volte a mettere in difficoltà la difesa parmense.
Calaio’ s.v. Tocca pochi palloni.

PAGELLE – Le pagelle di Sampdoria-Parma, terminata 1-1 (Serie A)

SAMPDORIA
Castellazzi 6.5 Due interventi determinanti
Lucchini 6 Giornata senza grossi problemi
Stankevicius 6 Poca proposizione, preferisce tenere la posizione
Gastaldello 5.5 Amoruso lo mette in difficoltà
Palombo 6 Un po’ annebbiato, ma c’è sempre
Mannini 6 Appannato rispetto allo standard cui ci ha abituato. Lo salva il cross per il vantaggio doriano.
Padalino 6 Un po’ più di vivacità sulla corsia di destra
Ziegler 5.5 Non spinge come dovrebbe a sinistra
Poli 6.5 Si fa vedere con buone cose in mezzo al campo. Con una penetrazione in area, rischia il primo gol in Serie A
Cassano 5.5 In ombra per il grande lavoro della difesa del Parma
Pazzini 6.5 Stacca benissimo sull’invito di Mannini; nella ripresa reclama (a ragione) un rigore
Pozzi s.v. Non ha tempo per graffiare
Bellucci 6 Tanto lavoro (oscuro) per la squadra. Regge 45′.

PARMA
Mirante 6 Incolpevole sul gol
Zaccardo 5.5 Galeotta spinta a Pazzini: rischia il rigore
Castellini 6 Si fa sentire a sinistra
Panucci 6.5 Comanda la difesa come uno come lui sa fare
Lucarelli 6 I doriani non lo superano con facilità. Qualche rudezza
Morrone 6 Tanta corsa
Zenoni 5.5 Nel secondo tempo, subisce un po’
Galloppa 7 Gol a parte, abbina qualità e sostanza
Mariga 5.5 Non riesce a dare il suo solito peso a centrocampo
Paloschi s.v. Solo 5 minuti, recupero compreso
Biabiany 5 Non lo vedi quasi mai
Amoruso 6.5 Punta di diamante dell’attacco parmense. Unico demerito aver sprecato la palla-match

PAGELLE – Le pagelle di Lazio-Parma, finita 2-1 per i ducali (Serie A)

LAZIO
Muslera 6 – Non può fare nulla sul gran gol di Bojinov.
Lichtsteiner 5 – Non riesce mai a tenere a bada l’attacco parmense nella ripresa.
Diakite 5 – Spesso è fuori posizione e non riesce a trovare le contromosse giuste per ripartire.
Kolarov 4 – Molto ingenuo sula fallo da rigore su Bojinov e sulle successive proteste che gli costano l’espulsione.
Siviglia 6 – Per quel poco che ha giocato non ha del tutto demeritato.
Cribari 5 – Perde spesso dalla sua marcatura Bojinov.
Matuzalem 5 – Perde molti palloni facili.
Mauri 5 – Poco determinato e molto nervoso.
Foggia 5.5 – Non riesce a cambiare il destino della partita.
Baronio 6 – E’ sicuramente il migliore tra i suoi, tenta di dettare i tempi del gioco ma i compagni non lo ascoltano.
Dabo 5.5 – Non incanta più di tanto.
Cruz 5 – La sua simulazione è assolutamente clamorosa ma l’arbitro non se ne avvede.
Meghni s.v. – Entra a pochi minuti dalla fine.
Zarate 5.5 – Segna su rigore il momentaneo pareggio ma poi nella ripresa viene fermato da un grande Mirante.

PARMA
Mirante 7 – Compie un’autentica prodezza sul destro di Zarate e per tutta la gara dimostra sempre grande sicurezza.
Lucarelli 6 – Argina molto bene gli attacchie laziali.
Paci 6 – Dimostra buona personalità.
Zaccardo 6.5 – E’ sempre molto concentrato nelle azioni di difesa.
Castellini 6.5 – Buonissima prestazione, è attivissimo sulla fascia sinistra.
Dellafiore 6 – Partita di assoluta sicurezza e tranquillità.
Dzemaili 6.5 – Dimostra grande carattetere e determinazione lottando su ogni pallone.
Mariga 6 – Non gioca molti palloni ma comunque commette pochissimi errori.
Morrone s.v. – Entra a pochi minuti dalla fine.
Zenoni 6.5 – Mette un pallone al bacio sul sinistro di Bojinov.
Galloppa 6.5 – E’ spesso protagonista nelle azioni offensive della sua squadra.
Amoruso 6.5 – Decisivo per il rigore del 2-1 e attivissimo nella ripresa colpendo un clamoroso palo.
Bojinov 7.5 – Al suo rientro in Italia segna un grandissimo gol e si guadagna il calcio di rigore del definitivo 2-1.
Paloschi s.v. – Non tocca nemmeno un pallone.

Le pagelle di Parma-Palermo, terminata 1-0 per i gialloblù

PARMA
Mirante 6.5 – Ottimo soprattutto nel secondo tempo quando viene severamente impegnato da Miccoli
Panucci 6.5 – Voto 6 per la fase difensiva, 7 per quella offensiva, in difesa non corre mai seri pericoli viste le condizioni dell’attacco rosanero specie nel primo tempo. Non sfutta alcune occasioni di testa da calcio d’angolo.
Lucarelli 6 – Impegnato pochissimo dai vari Bertolo e Pastore, giornata di ferie.
Paci 7 – Magistrale il difensore gialloblù, non concede nulla e chiude l’impossibile.
Zaccardo 7 -Punti pesanti grazie ad un suo gol, e finalmente un ex che esulta. Ci mancava.
Castellini 6 – Entra nella ripresa per difendere il risultato senza particolari affanni.
Morrone 6.5 – Partita di sacrificio su Simplicio, riesce a contenere bene il centrocampista rosanero.
Galloppa 7 – Gigante in campo, forse uno dei centrocampisti più completi della serie A.
Mariga 7 – Insieme a Galloppa migliore in campo, vero valore aggiunto della squadra di Guidolin.
Paloschi 6.5 – Lotta con grinta, si becca un ammonizione e prova ad essere decisivo in area. Piccoli attaccanti crescono.
Biabiany 6.5 – Quando parte non lo prende nessuno, avesse solo un po’ di tecnica in più…
Lanzafame 6 – Buona la partita dell’attaccante scuola Juve, forse un pò troppo lezioso a centrocampo. Fornisce l’assist del gol.
Bojinov 6 – Pochi minuti anche per lui, riesce a far salire la squadra facendo respirare la difesa.

PALERMO
Rubinho 6 – Non perfetto in alcune uscite, non può nulla sul gol.
Kiaer 6 – Il migliore nella retroguardia rosanero.
Balzaretti 5 – La spinta dell’ex juventino non è sufficiente per impensierire il centrocampo del Parma.
Bovo 5 – Se la cava benino su Paloschi, male su Biabiany. Rischia tantissimo su un retropassaggio a Rubinho che poteva costare caro.
Cassani 5.5 – Ci prova solo nel secondo tempo con dei tiri dalla distanza. Non una buona prova.
Nocerino 5.5 – Solito spirito combattivo, ma oggi con quei giganti di Galloppa e Mariga sarebbe stata dura per tutti.
Simplicio 6 – Prova ad inserirsi negli spazi, ma viene stoppato bene prima da Morrone e poi dalla difesa del Parma.
Blasi 5 – Altro combattente che non incide, si vede solo al momento dell’ammonizione rimediata.
Pastore 4.5 – Prestazione incolore, la squadra cambia volto quando lascia il campo.
Bertolo 4.5 – Anche lui fantasma in mezzo al campo insieme a Pastore.
Cavani 5 – Prova ad incidere, ma non punge.
Budan 5.5 – Buona prova dell’attaccante croato, fa tutto quello che Cavani non è riuscito a fare nel corso del primo tempo.
Miccoli 6.5 – La vera sveglia della squadra la suona lui. Zenga ammette le proprie colpe e lui è un attimino più contento, ma per questo Palermo Miccoli non può rimanere a riposo.
Succi 5.5 – Lotta bene e conquista alcuni calci piazzati non sfruttati dalla squadra.

PAGELLE – Inter – Parma 2-0 (Serie A)

INTER
Julio Cesar 5.5 Non è molto impegnato, ma è sembrato un po’ svagato e deconcentrato.
Zanetti 5.5 Non è brillante, bada più che altro a non commettere errori.
Samuel 6 Paloschi lo tiene in apprensione, lui è ordinato.
Lucio 5.5 A volte scomposto, si sgancia troppo in avanti e intasa gli spazi.
Maicon 6 Prova a suonare la carica, tanta grinta, ma poca lucidità.
Santon 6 Nel primo tempo è uno dei più intraprendenti, si segnala per alcune belle discese. Nella ripresa si limita a coprire.
Krhin 5.5 Non è facile debuttare a San Siro, lui però è troppo timido.
Muntari 6 Entra per dare un po’ d’ordine al centrocampo. Ci riesce.
Motta 5 Prestazione sotto tono, si vede poco e non incide.
Sneijder 5 Va a intermittenza, quando si accende sbaglia gol clamorosi.
Vieira 6 Prova a far girar la squadra con sapienza tattica, ma i suoi compagni di reparto si muovono poco.
Eto’o 7 Quando si dice che i fuoriclasse possono risolvere da soli le partite.
Balotelli 7 Entra nella ripresa e cambia volto alla partita. Dà velocità e pericolosità in fase offensiva.
Milito 6 Una partita insufficiente fino alla fine quando segna da campione il gol che chiude i conti.

PARMA
Mirante 6.5 Attento e bravo fino a quando alla prodezza individuale di Eto’o che sblocca il risultato.
Paci 6.5 Bravo a limitare il raggio d’azione di Milito.
Zaccardo 6.5 Grinta ed esperienza al servizio della squadra.
Panucci 5.5 Non brillantissimo nelle chiusure.
Lucarelli 6 Si francobolla a Eto’o e lo limita finché può.
Morrone 6.5 Infaticabile mediano, che chiude e tenta anche di costruire l’azione.
Zenoni 6 Sale sempre a farsi vedere sulla fascia destra.
Galloppa 5 Doveva essere lui a trascinare i suoi, ma gioca al di sotto delle sue possibilità.
Mariga 5.5 Non esplosivo come potrebbe, corre spesso a vuoto.
Paloschi 6 Corre molto, si getta su ogni pallone, tiene in appresione Lucio e Samuel, peccato non gli capiti neanche un’occasione. Biabiany 7 Un peperino che tiene da solo in scacco la retroguardia nerazzurra.
Lanzafame 6 Porta un po’ di vivacità sulle fasce.
Amoruso 5 In campo venti minuti, non si vede mai.
Bojinov s.v. Gioca gli ultimi dieci minuti.

SINTESI – Udinese – Parma 2-2 (Serie A)

GUARDA IL VIDEO DELLA SINTESI DELLA PARTITA TRA UDINESE E PARMA (2-2)

CALCIOMERCATO/ Parma, colpo Bojinov! Arriva in prestito

CALCIOMERCATO PARMA – Se non ci saranno colpi di scena improvvisi Valeri Bojonov sarà un giocatore del Parma. L’attaccante bulgaro è un vero e proprio colpo di calciomercato per il presidente Ghirardi che ha già l’accordo di massima con il giocatore che dovrebbe sbarcare alle 19 a Fiumicino.

Bojinov dovrebbe arrivare dal Manchester City con la formula del prestito. La punta del City era stata scoperta da Pantaleo Corvino e aveva giocato con le maglie di Lecce, Fiorentina e Juventus prima di provare l’avventura inglese. Ora Valeri, dopo aver perso praticamente due anni a causa di vari infortuni, potrebbe tornare a mettersi in mostra nel campionato che l’ha lanciato.