DirettaPartite.com

Jump to content.

LE PAGELLE – Le pagelle di Roma-Bologna, terminata 2-1 (Serie A)

ROMA
Doni 6 Non troppo impegnato, fa il suo dovere e non ha responsabilità sul gol di Adailton al 32′.
Motta 6 Una prestazione positiva fino al 73′ quando esce per infortunio sostituito da Cicinho.
Cicinho s.v. Non giudicabile.
Riise 6 Si sgancia spesso sulla fascia sinistra dove alimenta l’azione d’attacco in tandem con Guberti.
Mexes 6 Gara giocata con forza e carattere. Condottiero.
Juan 6 Gioca un discreto primo tempo ad inizio ripresa accusa problemi muscolari e lascia il posto ad Andreolli.
Andreolli 6 Gioca il secondo tempo al posto di Juan e non fa rimpiangere il titolare difendendo con i denti e grande caparbietà.
Perrotta 7 Al 51′ si avventa sulla corta respinta di Viviano sul tiro di Menez e realizza il preziosissimo vantaggio giallorosso. Provvidenziale.
Brighi 6.5 Un motorino a centrocampo. Si sacrifica e lotta con ardore su tutti i palloni sradicandolo dai piedi degli avversari e rilanciando i suoi in avanti. Percussore.
Pizarro 6 Al 32′ da una sua incredibile palla persa a metà campo nasce la rete dell’1-0 per il Bologna. Al 51′ si riprende servendo bene Menez che scarica il suo tiro respinto male da Viviano e sul quale si avventa poi Perrotta che mette in rete per il 2-1.
Guberti 6 Buon lavoro sulla fascia sinistra dove spinge tantissimo arrivando anche alla conclusione.
Vucinic 7 Tanta voglia e grinta a disposizione della squadra. Corre, pressa e tira appena ne ha la possibilità. Al 35′ il suo impegno è premiato dal gol che riporta il risultato sull’1-1. Rigenerato.
Baptista s.v. Non giudicabile.
Menez 6 Buon movimento e dal suo tiro respinto corto da Viviano al 51′ nasce la rete di Perrotta che vale il vantaggio per i padroni di casa.

BOLOGNA
Viviano 7.5 Ottima prova nonostante i gol subiti sui quali è incolpevole.
Raggi 6.5 Buona e attenta la sua copertura difensiva.
Moras 5.5 Menez e Vucinic lo fanno ballare parecchio e per fermarli deve spesso ricorrere alle maniere forti.
Lanna 5.5 Soffre un po’ troppo dal suo lato le incursioni del trio Perrotta-Pizarro-Vucinic. Messo in mezzo.
Portanova 6.5 Difende con grande attenzione. Sicurezza.
Mingazzini 6.5 Gran lavoro d’interdizione a centrocampo. Al 32′ ruba palla a Pizarro e serve Di Vaio che poi appoggia ad Adailton l’assist che vale il momentaneo vantaggio del Bologna.
Valiani 5.5 Scarso il suo apporto in fase di copertura, talvolta si affaccia in avanti ma senza grande convinzione. Opaco.
Vigiani s.v. Non giudicabile.
Tedesco 5.5 Non male in fase d’interdizione ma poco incisivo in avanti. Sottotono.
Mudingayi 6.5 Un mastino a centrocampo che lotta senza mai fermarsi. Implacabile.
Osvaldo 5 Gioca mezz’ora nella ripresa al posto di Adailton, per modo di dire, praticamente non lo sostituisce nessuno. Invisibile.
Marazzina s.v. Non giudicabile.
Di Vaio 6.5 Al 32′ serve l’assist delizioso che manda in rete Adailton. Per il resto ci mette buona volontà pressando ed infastidendo la difesa giallorossa, purtroppo è spesso troppo isolato in avanti. Altruista solitario.
Adailton 7 Alimenta con discreta continuità le azioni offensive dei rossoblu. Al 32′ realizza di sinistro su assist di Di Vaio la rete che vale l’1-0. esce al 62′ in favore di Osvaldo.

Roma: «La società è pronta a valutare qualsiasi offerta italiana e estera»

La società giallorossa è intervenuta ai microfoni de Laroma24.it, rilasciando alcune dichiarazioni importanti riguardanti la cessione del club: «Stiamo lavorando ad un comunicato stampa – si legge sul sito giallorosso – nel quale confermeremo che la famiglia Sensi è pronta a valutare qualsiasi offerta seria e di giusto valore sia dall’Italia che dall’estero, che dovesse arrivare per la cessione della quota di maggioranza dell’AS Roma».

La Roma non ha invece voluto commentare le parole rilasciate da Unicredit nei confronti di Italpetroli, che ha “accusato” questi ultimi di aver fatto poco per rientrare dal debito di 277 milioni di euro.

PAGELLE – Roma – Kosice 7-1 (UEFA Europa League)

Artur 5- Il peggiore di una partita che è sembrata poco più di un allenamento. Si fa sorprendere da Novak, e rimedia solo fischi nella ripresa quando rischia l’autogol. Deve stare più tranquillo, perchè domenica c’è la Juve e non sembra proprio in forma…
Mexes 6- Rientra dopo la squalifica di Marassi, fa il suo dovere senza strafare
Cassetti 6- Partita diligente da centrale, non soffre molto come a Genova
Riise 7- Si continua a parlare di un interessamento del Brema, lui gioca molto concentrato e segna uno splendido gol che vale il tributo dei tifosi
Juan sv- Nella parte centrale della ripresa Spalletti gli riserva uno spezzone, sarà lui con Mexes a sfidare Diego e Iaquinta?
Motta 6- Senza infamia e senza lode, dimostra di essere però in crescita dopo la disatrosa prova di Marassi
Pizarro 6,5- Anche lui in ripresa, è il fulcro di tutte le manovre giallorosse
De Rossi 6- Di stima, continua a faticare a trovare la posizione in mezzo al campo ed a dettare i ritmi. Spalletti se ne accorge e lo lascia negli spogliatoi.
Faty 6- Entra al 1′ della ripresa, fa il suo compitino e nulla più ma senza sbavature.
Cerci 7,5- Ragazzi che personalità, dopo 47′ secondi con uno spunto eccezionale offre a Totti l’assist dell’1-0, poi firma anche il 4-0 con un pregevole tocco di sinistro.
Menez 6,5- Un bellissimo gol su velo di Totti, ma la solita sgradita sostituzione…
Vucnic 6,5- Entra in campo dopo 15 giorni a causa dell’intervento chirurgico, sembra stia bene, si muove molto, e colpisce anche un palo.
Guberti 7- Aveva deluso un po’ a Genova, stasera gioca una buona gara, segna il suo primo gol in giallorosso complice una papera del portiere, poi offre a Totti l’asssit del 7-1
Totti 10- Non vogliamo essere esagerati, ma Francesco ha preso questa Coppa sul serio, cinque gol in due partite al Gent, e cinque al Kosice. Segna in tutti i modi, di piede dopo 47” di testa e con una strepitosa conclusione al volo, il record di Batistuta si avvicina sempre di più.
Spalletti 7- Manda in campo una Roma compatta e soprattutto concentata, è ovvio che il gol dopo 47” secondi scioglie le idee dei modesti slovacchi, ma tutte le scelte risultano azzeccate. Sta chiedndo un atttaccante, forse sarebbe il caso di cercare un portiere…

(RomaNewsLive)

CALCIOMERCATO/ Fiorentina, assalto a Pizarro e Perrotta. E Montolivo…

Secondo La Nazione, il ds viola Pantaleo Corvino segue Simone Perrotta da tempo e, negli ultimi giorni, sembra aver intensificato il suo interesse. Con lui, seguiro anche David Pizarro in scadenza di contratto, come il compagno di squadra, nel 2010. Perrotta ha espresso già la sua volontà di rinnovare con la Roma, ma le offerte non mancano.

Dal canto loro i viola – che troverebbero in David Pizarro un sostituto più he degno di Almiron (che rientrerà con tutta probabilità alla Juventus per diventare pedina di scambio nella rifondazione bianconera) – aggiudicandosi un giocatore dal grande rendimento come il nazionale Perrotta avrebbero una alternativa di valore a Montolivo, giocatore spesso poco incisivo e discontinuo su cui Prandelli non ha potuto contare come sperava nell’annata in corso. Tuttavia il giovane centrocampista avanzato viola vanta molti estimatori e l’acquisto di Perrotta permetterebbe anche di ipotizzare scenari di cessione che porterebbero milioncini freschi nelle casse di Della Valle.

Tuttavia Pizarro e Perrotta sono giocatri legatissimi a Spalletti, che se rimarrà a Roma se li terrà di certo in rosa.

CALCIOMERCATO/ Roma, si pensa a Giampaolo come sostituto di Spalletti

Prende piede l’ipotesi Giampaolo in casa Roma. L’attuale tecnico del Siena, infatti, reduce da una stagione ad alto livello, è il primo candidato a post-Spalletti. Nonostante la presidentessa del club giallorosso, Rosella Sensi, continui a rinnovare la fiducia all’allenatore toscano, quest’ultimo non sembra entusiasta nel proseguire l’avventura romana e le recenti dichiarazioni del dopo-Cagliari fanno pensare ad un distacco. Il problema principale, però, riguarda il probabile futuro lavorativo di Spalletti lontano da Roma. Milan e Juventus, le due big alla ricerca di un nuovo allenatore, sembrano infatti essersi indirizzate verso Ancelotti e Gasperini. A Spalletti rimarrebbe quindi l’ipotesi “sabbatica”, ovvero, un anno di lontananza lontano dai campi di gioco.

SINTESI – Cagliari – Roma 2-2 (Serie A)

GUARDA IL VIDEO DELLA SINTESI DELLA PARTITA TRA CAGLIARI E ROMA

MARCATORI: Matri (C) 34′ p.t., Acquafresca (C) 13′ s.t., Totti (R) 18′ s.t., Perrotta (R) 23′ s.t.
CAGLIARI (4-3-1-2): Marchetti; Pisano, Lopez, Canini, Agostini; Fini, Conti, Biondini (39′ s.t. Bianco); Cossu (26′ s.t Mancosu); Jeda, Matri (35′ p.t Acquafresca). (Lupatelli, Matheu, Sivakov, Ragatzu). All.: Allegri
ROMA (4-3-1-2): Arthur; Cassetti, Mexes, Panucci, Tonetto (37′ p.t Motta); Taddei (19′ s.t Perrotta), De Rossi, Brighi; Pizarro; Vucinic (19′ s.t Montella), Totti. (Julio Sergio, Loria, Diamoutene, Menez). All.: Spalletti
ARBITRO
NOTE - Cielo sereno, giornata ventosa, terreno in buone condizioni. Spettatori 18.000 circa. Ammoniti: Fini, Motta, Pisano per gioco scorretto; Cossu per proteste; Conti e Totti per comportamento non regolamentare. Angoli: 12-3 per la Roma. Recupero: 5′ e 4′.

PAGELLE – Le pagelle di Cagliari-Roma, terminata 2-2

CAGLIARI
Marchetti 7 Nonostante i due gol al passivo è comunque protaginista. Decisivo in avvio su Brighi, compie un autentico miracolo nel finale su Totti.
Canini 5.5 Quando Totti lo punta sono dolori. Non sempre riesce a rimediare con il fisico.
Pisano 5.5 Gara meno convincente di tante altre, un suo intervento maldestro propizia il 2 a 1 di Totti.
Lopez 6 Lucido in difesa, per poco non trova anche il gol in avanti.
Agostini 6.5 Molto reattivo, da un suo recupero nasce l’azione del 2 a 0.
Bianco s.v. Pochi minuti.
Conti 6 Nel primo tempo patisce il pressing dei centrocampisti avversari. Nella ripresa sale di tono e dispensa un paio di ottimi assist non sfruttati.
Fini 6.5 Entra nell’azione del 2 a 0, ci crede sino alla fine.
Biondini 5.5 Protesta troppo quando Totti continua l’azione che porterà al 2 a 2. Avrebbe fatto meglio a intervenire con più decisione.
Mancosu 6 Qualche spunto nel momento migliore della Roma.
Acquafresca 6.5 Più attivo che nelle ultime esibizioni, sigla il gol del raddoppio.
Matri 7 Si fa male, ma trova il gol dell’1 a 0 con un perfetto stacco di testa.
Cossu 6.5 Pennella l’assist per l’1 a a 0, fallisce però un contropiede che poteva portare al 3 a 0. Troppo nervoso, Allegri lo richiama in panchina.
Jeda 5.5 Appoggia bene per il gol di Acquafresca, ma si divora il gol vittoria a tu per tu con Artur.

ROMA
Artur 5.5 Non ha colpe particolari sui gol, ma dimostra incertezza in svariate occasioni.
Motta 6 Rileva Tonetto, non demerita ma neppure impressiona.
Mexes 5.5 Qualche buon intervento di testa, ma troppo immobile in occasione dei due gol.
Tonetto 6 Un primo tempo senza infamia e senza lode, poi si fa male ed è costretto a uscire.
Panucci 6 Anche lui troppo poco reattivo sui due gol, ma evita il terzo con un buon intervento su Cossu. Bene di testa anche su Jeda.
Perrotta 7 Entrato da pochi minuti. inventa il bellissimo gol del 2 a 2. Ci mette anche tanto dinamismo.
Cassetti 5 Grave il suo errore che favorisce il 2 a 0 dei sardi.
Brighi 6 Abile negli inserimenti e in fase di rottura, si divora però un paio di gol.
Pizarro 5 Gira a vuoto, sbaglia molti passagi e non riesce mai a innescare la coppia d’attacco.
Taddei 5 Nel ruolo di interno destro non riesce a incidere, sbaglia tantissimo.
De Rossi 6 Ci mette la solita grinta ma è meno lucido che in altre partite.
Vucinic 4.5 Si cancella da solo dal campo. Mai in partita.
Totti 7.5 Molto attivo già nel primo tempo, nella ripresa trascina la squadra: delizioso il dribbling per il 2 a 1, avvia l’azione che porta al pari. Marchetti gli nega il terzo gol.
Montella 5.5 Ci prova, ma purtroppo non ha più la freddezza dei bei tempi.

PAGELLE – Chievo , quasi ti riusciva l’impresa.

Sorrentino 8 -Assoluto protagonista della partita. Se il Chievo oggi esce con un punto, è tutto merito suo. Salva il risultato in almeno 4 occasioni.
Mantovani 5.5 -Non riesce mai a portarsi sul fondo per crossare. Si limita a dare il suo contributo in difesa.
Frey 6.5 -L’unico a spingersi sul fondo e a cercare il cross. Ha poco aiuto da parte dei compagni.
Morero 6 -Buono in marcatura su Totti. Vince anche diversi contrasti in area.
Malago’ 6 -Gioca nel momento migliore dei suoi trovando subito la giusta posizione in campo.
Mandelli 6 -Copre bene gli spazi impedendo ai giallorossi di farsi eccessivamente pericolosi.
Pinzi 5.5 -E’ uno dei pochi ad essere riuscito a portarsi al tiro. Nel finale si fa ingenuamente ammonire per la seconda volta lasciando i suoi in 10.
Marcolini 5.5 -Perde troppi contrasti in mezzo al campo e non riesce quasi mai a inserirsi in avanti.
Luciano 4.5 -Il peggiore in campo. Completamente fuori dal gioco per tutta la partita.
Colucci s.v. -Sfortunato. Gioca appena 20′ ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un brutto infortunio.
Rigoni 5.5 -Non riesce a contrastare il massiccio centrocampo romanista. Cresce però col passare dei minuti.
Bogdani 5.5 -Cerca di lottare fino alla fine ma i suoi attacchi sono sempre poco pericolosi.
Esposito s.v. -Entra negli ultimi minuti.
Pellissier 5.5 -Riesce a portarsi al tiro ma sempre con poca convinzione. E’ mancato di cattiveria.

PAGELLE – Roma col fiato corto. Roma – Chievo (0-0). Leggi le pagelle dei giallorossi

Artur 6 -Partita senza eccessive preoccupazioni. Il Chievo si porta al tiro davvero poco.
Motta 6.5 -Soprattutto nel primo tempo fa la differenza sulla fascia destra. Nella ripresa si spegne un pò e al 77′ è costretto a uscire per infortunio.
Riise 5.5 -Quando tenta l’affondo è sempre pericoloso. Qualche disattenzione di troppo in difesa mettono a rischio la porta di Artur nella ripresa.
Mexes 6.5 -I pochi attacchi dei veneti gli facilitano il compito. Prestazione senza pecche.
Panucci 5.5 -Un pò troppo falloso. Rischia di provocare un rigore su Bogdani.
Perrotta 5 -Pochi inserimenti in avanti e troppi errori in fase di palleggio. Rilevato da Vucinic al 72′.
Cassetti s.v. -Entra nel finale al posto dell’infortunato Motta.
Brighi 6.5 -Recupera tantissimi palloni e fa buon filtro in mezzo al campo.
Taddei 5.5 -Non sempre aiuta Motta nelle sovrapposizioni nella fascia destra. Nella ripresa lascia il posto a Menez.
De Rossi 6 -Il solito guerriero. A volte la sua eccessiva carica agonistica gli fa perdere la posizione a ridosso della difesa.
Baptista 5.5 -I suoi tiri alla fine risultano i più pericolosi. E’ però troppo incostante e non sempre dentro al gioco.
Menez 5.5 -Entra nella ripresa al posto di Taddei e crea subisto scompiglio alla retroguardia ospite. Col passare dei minuti manca però di convinzione.
Totti 6.5 -Ci mette davvero l’anima su ogni pallone. Cerca di segnare e di far segnare ma senza fortuna.
Vucinic 5.5 -Gioca appena 20′ quando la squadra sembrava ormai rassegnata al pari.

SINTESI – Fiorentina – Roma 4-1 (Serie A)

GUARDA IL VIDEO DELLA SINTESI DELLA PARTITA TRA FIORENTINA E ROMA

FIORENTINA-ROMA 4-1 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: Vargas (F) al 6′ p.t.; Gilardino (F) al 2′ e 22′, Gobbi (F) al 28′, Baptista (R) al 41′ s.t.
FIORENTINA (4-2-3-1): Frey; Comotto, Gamberini, Dainelli, Pasqual; Donadel, Montolivo; Semioli, Jovetic (27′ s.t. Gobbi), Vargas (7′ s.t. Kuzmanovic); Gilardino (36′ s.t. Bonazzoli). (Storari, Zauri, Kroldrup, Almiron). All. Prandelli.
ROMA (4-2-3-1): Artur; Motta, Panucci, Cassetti (36′ s.t. Tonetto), Riise; De Rossi, Pizarro; Taddei (18′ s.t. D’Alessandro), Brighi, Baptista; Totti. (Bertagnoli, Loria, Diamoutene, Filipe, Brosco). All. Spalletti.
ARBITRO: Banti.
NOTE: spettatori 40.000 circa. Espulso al 14′ Pizarro (R) per doppia ammonizione. Ammoniti Vargas, Donadel, Cassetti, Dainelli, Brighi, Semioli. Recupero 2′ p.t., 0′ s.t.
Pagina successiva »